Redigere una bozza del contratto preliminare di compravendita è fondamentale durante una trattativa immobiliare, lo sanno bene gli agenti immobiliari, ed I requisiti legali e gli elementi essenziali che lo compongono sono diversi.

Al di là dell’individuazione delle parti, parte venditrice e parte acquirente con specificazione dei relativi dati personali (data e luogo di nascita, residenza, codice fiscale e stato civile), è fondamentale assicurarsi la precisione di tutte le informazioni richieste riguardo all’immobile oggetto di compravendita, come tipologia, ubicazione e riferimenti catastali.

Il contratto preliminare di compravendita è una specificazione di obblighi promesse che le due parti si impegnano reciprocamente a rispettare, di conseguenza è consigliato l’utilizzo di formule come “X promette o si obbliga di vendere a Y, che promette o si obbliga di acquistare”.

Nel contratto preliminare di compravendita sono altresì contemplate possibili clausole accessorie del contratto, che permettono alle parti di tutelarsi: in riferimento per esempio al termine temporale per la stipula del rogito, alle spese condominiali, ad eventuali caparre confirmatorie o caparre penitenziali.

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Per approfondire il contratto preliminare di compravendita:

Leggi qui l’articolo integrale

Fonte: ilmessaggero.it