Sempre più professionisti del Real Estate stanno dotando il proprio brand di un vero e proprio team immobiliare. Recenti studi hanno dimostrato che questa tendenza continuerà a crescere nei prossimi anni, quindi non farti cogliere impreparato!

Stai iniziando ad avere talmente tanti contatti da non riuscire a gestirli efficacemente? O stai impazzendo perché ti trovi a ricoprire numerosi e differenti ruoli contemporaneamente? Anche se essere un agente immobiliare super impegnato è sicuramente positivo, se inizi ad avere difficoltà di gestione questo potrebbe portare al disastro in un breve lasso di tempo.

Costruire un team immobiliare presso la tua agenzia ti porterà tutta una serie di vantaggi: non solo riuscirai ad incrementare la produttività facendo leva sui punti di forza dei membri del gruppo, ma potrai anche ampliare in breve tempo il bagaglio di conoscenze di ognuno di questi soggetti. Infatti, la condivisione di tempo, spazio ed esperienze farà sì che vi sia un forte scambio di conoscenze. Eccoti, quindi, alcuni consigli utili su come costruire un team immobiliare.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora e crea il tuo Profilo Agente per migliorare la tua reputazione online, grazie all’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

 

Prima di creare il tuo team immobiliare

Prima di assumere coloro che entreranno a far parte del tuo team immobiliare, devi fare un’analisi approfondita di quello che è lo scopo alla base di tutto questo. Vuoi qualcuno con cui spartire il carico di lavoro diventato ormai troppo pesante? Hai bisogno di personale che si occupi di attività per cui non è necessaria la tua licenza, come attività di web marketing, social network (sei interessato a scoprire le migliori strategie di social media marketing immobiliare? Clicca qui!), attività amministrative o altro ancora? Vuoi offrire un servizio maggiormente completo e di qualità ai tuoi clienti? Vuoi semplicemente incrementare i tuoi guadagni?

Nessuna di queste ragioni è giusta o sbagliata, ma semplicemente, definire lo scopo per il quale andrai a creare il tuo team immobiliare, ti servirà ad inserire le giuste persone all’interno del gruppo, in modo da raggiungere l’obiettivo prefissato. Una volta che avrai capito e definito il tuo scopo, potrai procedere con la ricerca di personale da inserire in agenzia.

Trovare un insieme di persone che lavora per te potrebbe essere facile, ma trovare i giusti membri del tuo team immobiliare che abbiano una personalità simile alla tua e che condividano i tuoi obiettivi, potrebbe richiedere più tempo di quanto credi. Per questa ragione, prima di assumere qualcuno, devi cercare di capire anche quali sono i suoi obiettivi: solo chi sarà realmente allineato con te sotto questo punto di vista, potrà sostituirti degnamente in caso di tua assenza.

Un ulteriore fattore da tenere in considerazione è legato alla personalità di coloro che entreranno a far parte del tuo team: sarebbe opportuno che il gruppo che andrai a formare sia composto da soggetti con caratteristiche complementari, in modo che i punti di forza di alcuni vadano a compensare i punti di debolezza di altri.

Per capire se una determinata persona è adatta per il tuo team, puoi analizzare tutta una serie di elementi. Eccoti di seguito alcuni spunti:

  • Quanto e quale potenziale può avere?
  • Quanto tempo, energia e impegno mi costerà formare questa persona e renderla autonoma?
  • Quali benefici potrebbe darmi?
  • Se questa persona venisse assunta da un mio concorrente, potrebbe rappresentare una minaccia per me?

Chi farà parte del tuo team immobiliare?

Ogni persona che entrerà a far parte del team deve sentirsi parte del gruppo e soprattutto deve sentire e fare propri tutti i benefici derivanti dal lavoro di squadra. Solo quando il team immobiliare funziona in maniera sinergica, come se fosse un unico individuo, si riesce davvero a creare maggior valore per il cliente.

Inoltre, fai attenzione a definire in maniera chiara, sin dall’inizio, i ruoli che ogni componente del tuo team immobiliare andrà a ricoprire. Ciò può sicuramente fare la differenza tra l’avere un gruppo di successo, coeso e duraturo in cui tutti danno il loro contributo all’obiettivo finale, e l’avere un insieme di individui debole e in cui ognuno pensa a se stesso e ai propri obiettivi personali.

Assistente amministrativo

Se pensi che il carico di lavoro sia diventato troppo pesante, ti consigliamo di assumere innanzitutto un assistente amministrativo, ovvero un soggetto estremamente motivato e organizzato che ti aiuti nei compiti di amministrazione quotidiana.

Questo ti permetterà di focalizzarti sulle tue attività core, incrementando così anche le possibilità di guadagno. Se non sei sicuro di riuscire a permetterti un assistente amministrativo full-time, potresti ricorrere ad un assistente virtuale.

In ogni caso sarebbe opportuno acquisire una risorsa di questo tipo, se il tuo carico di lavoro è tale per cui riesci a concludere in media 25-35 vendite l’anno, altrimenti non ne vale realmente la pena.

Buyer specialist

La principale ragione per cui è indispensabile costruire un team immobiliare è legata alla gestione dei clienti. Spesso gli agenti immobiliari arrivano ad un punto in cui non riescono più a gestire in maniera autonoma tutti i loro contatti.

Ti senti tirato in causa? Bene, allora è il momento di andare alla ricerca di un buyer specialist, o property finder. Si tratta di un soggetto con la responsabilità di assistere numerosi clienti, aiutandoli a trovare la casa dei loro sogni. Quindi questa figura dovrà sicuramente avere buone capacità di costruire relazioni, nonché buone capacità organizzative.

Ogni buyer specialist dovrebbe gestire almeno 30 contatti. Dedica del tempo alla formazione dei tuoi agenti in modo tale che possano offrire un servizio adeguato e di valore ai tuoi clienti.

Listing Specialist

Ora avete introdotto nel vostro team immobiliare un property finder, ma vi ritrovate a dovervi recare continuamente presso le case dei vostri clienti per effettuare stime e valutazioni in cerca di nuove acquisizioni di immobili.

Il passo successivo è quello di assumere un altro specialista, che in genere può gestire 100-150 fra transazioni ed acquisizioni: si tratta del listing specialist, o per dirlo senza inglesismi, il procacciatore d’affari. Solitamente per questo tipo di professionista è sufficiente un salario-base, più un incentivo provvigionale in caso di vendita di immobili acquisiti.

Una volta creato il team immobiliare adatto alle tue esigenze e affine alla tua personalità, è importante iniziare a delegare le responsabilità. Questo potrebbe risultare piuttosto difficile, una vera sfida, soprattutto per gli agenti immobiliari che hanno lavorato da sempre individualmente, ma ne vedrete sicuramente i benefici!

Delegare mansioni ai tuoi nuovi assistenti ti consentirà di poterti dedicare maggiormente alle attività nelle quali desideri concentrare i tuoi sforzi, come ad esempio prenderti cura dei nuovi contatti, o convertire i lead generati in veri clienti, affrontando così l’indecisione dei clienti nel comprare casa.

Essere un buon team leader

Una delle principali ragioni per le quali un team immobiliare fallisce, è proprio collegata alla capacità del team leader di creare il giusto ambiente di lavoro. Essere un leader egocentrico e focalizzato sul proprio successo personale piuttosto che sullo sviluppo di un team immobiliare efficiente, potrebbe portare soltanto a pessimi risultati.

Non dimenticarti che costruire un team significa che il team leader diventa responsabile per tutti i membri del gruppo.

La vera leadership consiste nel delegare responsabilità e potere decisionale alle persone giuste. Un buon leader è in grado di capire che tutti hanno dei punti di forza, e li sfrutta a dovere.

Se darai il giusto valore alle persone che ti circondano, loro saranno maggiormente disposte a dedicarti il loro tempo e si focalizzeranno in maniera più efficace sull’obiettivo finale del gruppo. Devi cercare, quindi, di conoscere e comprendere le persone che fanno parte del tuo team immobiliare per ispirarli e per valorizzare le loro capacità.

Conclusione

Eccoti fornita la nostra linea guida per creare il tuo team immobiliare! Sappiamo che la creazione di un nuovo team di lavoro nel quale calarti potrebbe essere una vera e propria sfida per te, ma il nostro consiglio è quello di metterti in gioco, perché trarrai sicuramente numerosi benefici da questo nuovo asset. I lati positivi saranno anche a favore dei tuoi clienti, in quanto questo processo non potrà che portare ad un aumento della loro customer experience, che potrebbe (perché no?) portarti ad un conseguente aumento del fatturato.

Sei un agente immobiliare? Crea ora il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

 
 
Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle migliori strategie per costruire un team immobiliare vincente? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.