Emergono dati interessanti dal report semestrale presentato a luglio 2019 da Gate-Away.com, il portale immobiliare italiano esclusivamente dedicato agli stranieri che vogliono comprare case italiane.

“Se nei primi mesi (gennaio, febbraio e marzo) abbiamo registrato una leggera tendenza negativa rispetto alle cifre record di inizio 2018, nel secondo trimestre le domande hanno ripreso a crescere, raggiungendo anche +28.9% a maggio” – commenta Simone Rossi, General Manager di Gate-away.com, confermando che di fatto il panorama di questo inizio 2019 riequilibra l’andamento di crescita del mercato.

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!

 

Al primo posto nella classifica degli stranieri interessati all’ acquisizione di immobili italiani si posizionano gli americani, con una percentuale sul totale pari al 17,97%. Seguono poi gli acquirenti provenienti dalla Germania (13,04%), Regno Unito (12,42%), Italia, ovvero acquirenti esteri che inviano richieste dal territorio italiano (8,22%) e Francia (6,83%).

Le regioni italiane al centro dell’interesse del mercato straniero rimangono coerenti con i dati dello scorso anno. La Toscana infatti si colloca ancora una volta al primo posto in classifica, nonostante la lieve flessione, del -10,15%, registrata rispetto al 2018. Le fanno seguito la Puglia, la Lombardia (a cui segue la zona del Lago di Como, che resta la più richiesta a livello italiano) e la Liguria.

La novità delle rilevazioni del primo semestre 2019 è la crescita di interesse da parte degli acquirenti internazionali per regioni come la Sicilia (+43,96%), l’Abruzzo (+18,36%), l’Umbria (+31,46%) e la Calabria (+40,03%) che si posizionano rispettivamente al quinto, sesto, settimo e nono posto nella classifica delle 10 regioni più ambite.

Tra le città più ricercate si affermano invece Scalea (Cs); Ostuni (Br); Siracusa (Sr); Carovigno (Br); Noto (Sr).

Analizzando la tipologia di immobili più ricercata, nonostante rimanga stabile fra gli stranieri la preferenza delle case indipendenti, sale dell’11% la richiesta di appartamenti, che apre nuove porte di opportunità per coloro che desiderano mettere in vendita i propri immobili.

Si registra quindi un accento tendenzialmente positivo in merito alla generale attrattività del mercato immobiliare del Bel Paese: si parla di una crescita dell’interesse per l’Italia, da parte degli stranieri, che si attesta all’1,3%.

Ci si chiede però come massimizzare il fascino della nostra penisola, le cui potenzialità spiccano all’interno del panorama artistico e culturale europeo.

“Per attirare acquirenti stranieri – sottolinea Annalisa Angellotti, Direttore della comunicazione di Gate-away.com – occorre sempre di più puntare sul marketing territoriale. Dobbiamo imparare a comunicare l’Italia, promuoverla a livello sensoriale, non si può più parlare solo del nostro patrimonio, seppur inestimabile. C’è sempre una storia dietro ad ogni nostra tradizione ed ognuna meriterebbe di essere raccontata”.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora