Una strategia di video marketing immobiliare prevede non solo che sorridiate alla telecamera promuovendo la vostra agenzia. Dovete anche essere muniti della strumentazione necessaria per registrare delle clip dotate di una buona qualità audio e video, delle risorse per aiutarvi a ideare, scrivere e registrare i video, e delle giuste persone che vi diano un supporto.

Potrebbe sembrare esagerato, ma se imparate a sviluppare una strategia di video marketing immobiliare dall’inizio alla fine, avrete delle buone chance di diventare un buon video marketer. Per aiutarvi in questo processo, abbiamo deciso di accompagnarvi passo passo nella pianificazione e attuazione della vostra strategia di video marketing immobiliare.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora e crea il tuo Profilo Agente per migliorare la tua reputazione online, grazie all’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

 

Definire l’obiettivo della strategia di video marketing immobiliare

Come in tutte le attività di marketing, anche questa inizia con la definizione di ciò che si vuole ottenere e di come ottenerlo.

> Definite quale audience volete raggiungere

Iniziate ponendovi delle domande: chi sono i vostri compratori? A che tipo di contenuti sono interessati? Come potete raggiungerli con i vostri video? Per rispondere a queste domande, interagite con il pubblico nelle vostre sessioni di brainstorming, in modo da assicurarvi che ogni idea che genererete per i vostri video, verrà apprezzata dalla vostra audience. Ricordate, però, che non ogni video che produrrete sarà per forza d’interesse a ogni membro della vostra audience, quindi prendete in considerazione video che possano attrarre più persone possibile.

Ad esempio, potreste specializzarvi sugli over 40, ma tuttavia una piccola parte dei vostri affari potrebbe derivare dai Millennials. In tal caso, dovrete iniziare a creare video differenti, orientati verso la demografia del pubblico per promuovere il vostro brand e ottenere dei lead da entrambi i segmenti di pubblico.

Millennials immobiliare

Riuscire a creare dei video accattivanti per ogni vostro compratore può richiedere tempo, ma registrare delle clip che non attirino la vostra audience fondamentale sarà una perdita di tempo e di energie.

Se non riuscite a pensare a delle idee intriganti per i video, parlate direttamente con i vostri lead, per capire cosa vogliono davvero dai vostri video.

> Stabilite il risultato che volete ottenere

Molti agenti immobiliari hanno deciso di puntare ad un aumento del CTR (click-through-rate) nei loro siti web e quindi aumentare le conversioni dei lead tramite website, con la loro strategia di video marketing immobiliare. Qualsiasi cosa vogliate ottenere con i vostri video, assicuratevi di definire bene i vostri obiettivi prima di registrarli. In caso contrario, non saprete quali metriche e statistiche controllare per capire se e come i vostri video influenzano la vostra abilità di lead generation.

> Fatevi un’idea di com’è una strategia di video marketing di successo

Oltre a definire quali statistiche migliorare, è anche necessario sapere se i vostri sforzi sono troppi o troppo pochi. Se ad esempio 5 video generano 1000 visualizzazioni in un mese, ritenete che questo sia un successo per i vostri obiettivi di marketing? Qualcuno di coloro che hanno visionato i vostri video è diventato un nuovo cliente?

Senza sapere cosa fare con le performance del vostro video, non avrete idea di come avrete speso il vostro tempo a pianificare, registrare e modificare i vostri video.

Procurarsi il materiale necessario a creare un video

Una volta definiti piani e obiettivi, occorre avere a disposizione il materiale giusto per produrre le clip.

> Procuratevi i software per modificare il video

Diversamente dai software che utilizzate quotidianamente (come gestionali o CRM), i software per il video marketing hanno bisogno di più pratica. Prima di scegliere il vostro software, fate delle prove con diversi di questi, fino a trovare quello più adatto alle vostre esigenze ed abilità.

Potrebbe capitare che filmiate dei video in cui parlate direttamente ad una telecamera e riuscite a fare un “buona la prima”, il che significa non dover modificare il video una volta registrato, ma queste situazioni non accadono molto spesso. Proprio per questo avere il giusto software che vi permetta di fare degli aggiustamenti ai vostri video (come inserire delle scritte e delle call to action) significa poter ottenere dei video semi-professionali.

> Comprate una telecamera di qualità

Gli smartphone hanno delle telecamere di notevole qualità, ma sfigurano in confronto alle telecamere presenti sul mercato.

Pianificate i vostri primi video-marketing immobiliari

Questo è il momento in cui dovete sedervi e sviluppare un piano per ogni video ed infine mettere in atto questi piani.

> Trovate le giuste persone da cui farvi aiutare

Che sia un amico o un’agenzia esterna, probabilmente avrete bisogno di un po’ di assistenza nella produzione dei vostri video. Nel caso in cui dobbiate chiedere aiuto ad un amico, fate in modo di fare andare d’accordo i vostri calendari, se invece fate già riferimento ad una compagnia esterna, allora non ci sarà nessun problema.

> Sviluppate una lunga lista di argomenti per i vostri video

Per quanto riguarda il processo di creazione di contenuto, la vostra responsabilità principale è solo quella di ottenere più idee possibile. Col tempo sarete in grado di segmentare tutte le vostre idee per poi fare delle divisioni ancora più specifiche.

Ad esempio, se dovete creare dei video in cui date dei consigli finanziari ai vostri compratori, pensate a dei modi specifici con cui i compratori possono migliorare le loro finanze, come ad esempio risparmiando nelle spese di arredamento di un immobile.

Ognuno di questi consigli può diventare uno di una più lunga serie di video con la quale aiutare la vostra audience a risparmiare soldi per acquistare casa.

> Inventatevi storie e scrivete testi per i vostri video

“Non sono uno scrittore” e “non sono una persona creativa” sono due delle frasi più comunemente utilizzate tra i professionisti di settori come quello immobiliare. Vi concediamo che possiate non considerarvi degli artisti, tuttavia ci sono innumerevoli risorse che possono aiutarvi ad imparare a fare delle bozze per i vostri video in men che non si dica.

Ogni vostra trama e testo dovrebbe rispondere a questa domanda: come posso fornire un valore chiaro e sufficiente alla mia audience all’interno del mio video? Indifferentemente a se produciate più video-consigli o video promozionali, tenete sempre in mente questa domanda e produrrete sicuramente un video che porterà i vostri utenti prima sul vostro sito web, e poi nel vostro gestionale.

Conclusioni

Nella più generale strategia di content marketing, una strategia di video marketing immobiliare non può mancare. L’interazione e l’engaging generati dai video hanno pochi rivali, non trascurateli e beneficerete dei loro vantaggi.

Sei un agente immobiliare? Crea ora il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

Vuoi rimanere sempre aggiornato su quelle che consideriamo essere le migliori strategie di video marketing immobiliare? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.