Un canale di YouTube immobiliare può essere uno dei modi migliori per fare Internet marketing. YouTube ha visto molti sfidanti nel mercato dei video online, ma nonostante la concorrenza, rimane il la piattaforma primaria per il video-marketing immobiliare.

Per utilizzare al meglio YouTube per il settore immobiliare, dovete essere a conoscenza di come ottimizzare il vostro piano di video marketing immobiliare per il vostro canale YouTube. Per iniziare ad utilizzarlo, ecco qui la nostra guida.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora e crea il tuo Profilo Agente per migliorare la tua reputazione online, grazie all’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

 

I vantaggi di un social network

YouTube nasce nel 2005 ed in breve tempo diviene il più importante canale di video sharing presente su Internet, permettendo la condivisione online di video, presentazioni e filmati sia da parte delle persone che da parte delle aziende. Nel 2006 YouTube è stato acquisito da Google, restando per anni leader incontrastato dei video online; solo negli ultimi anni Facebook ha cercato di porsi come alternativa, dando molto più spazio nella home ai contenuti visuali, i video in particolare.

YouTube rimane in ogni caso il punto di riferimento specifico per i video, pur essendosi trasformato nel tempo in un vero e proprio social network, in grado di conferire ai propri utilizzatori vantaggi quali:

 > Visibilità sui motori di ricerca

I video caricati su YouTube possono essere ottimizzati per una o più parole chiave riguardanti il settore immobiliare: questo significa dare l’opportunità agli utenti iscritti al canale o semplicemente a chi ricerca determinate parole legate al Real Estate sui motori di ricerca, di trovare proprio quel video. Infatti è facile constatare come Google mostri spesso filmati ripresi proprio da YouTube, oltre che nel canale Google Video, anche nelle prime pagine dei risultati organici.

 > Accessi al vostro sito web

E’ possibile inserire un link che rimandi al sito web della vostra agenzia immobiliare nella descrizione di ogni video. In questo modo, se riuscite a catturare l’attenzione della vostra audience, gli utenti potrebbero cliccare facilmente sul link che li porta al vostro website e visitare le pagine degli immobili in vendita. Questo aumenterà non di poco le vostre probabilità di accrescere lead e clienti.

 > Potenziale viralità

I video sono soggetti all “viralità” molto di più rispetto alle immagini, ancor di più rispetto ad articoli o comunicati stampa. Per accrescere le probabilità che un vostro articolo diventi virale, accompagnategli un video divertente, e vedrete che verrà condiviso molto di più dagli utenti sui social network.

 

Creazione e ottimizzazione dei video

social network youtube immobiliare weagentz
Quando create un video, dovete investire il vostro tempo tanto nella produzione quanto nella promozione, o rischierete di ricevere assai poche visualizzazioni e condivisioni.

Assicuratevi quindi di seguire alcuni step imprescindibili per realizzare dei video che vi diano un ritorno soddisfacente in termini di visibilità, accessi al sito web della vostra agenzia, addirittura di viralità (se sarete davvero bravi!)

1. La cura del design

L’aspetto grafico della vostra agenzia va curato in qualsiasi luogo voi siate presenti online. Nel vostro canale YouTube potete inserire un banner e un’immagine profilo, quindi inserite quelle che abbiano il nome del vostro brand, i vostri contatti e la foto di uno dei vostri migliori immobili.

2. I dati dell’agenzia

Non c’è cosa migliore di condividere le informazioni di contatto della vostra agenzia. Non date però per scontato che la vostra audience sappia come e dove trovarvi sui social network, o anche come trovare il vostro sito web.

Fornite i link che permettano alle persone interessate di contattarvi facilmente telefonicamente o via email.

3. La creazione di un piano di YouTube immobiliare

È importante avere una visione a lungo termine per ciò che volete ottenere con il vostro canale YouTube ed essere costanti con la vostra produzione, con la lunghezza dei vostri video, la grafica e la proposta di valore.

Il miglior modo per creare questo piano è quello di capire innanzitutto quale soggetto e quali angolazioni siano migliori per l’audience.

4. La scelta dei temi

Ci sono diversi argomenti che potete trattare nei vostri video: ad esempio, delle clip che sottolineino i compiti che ogni venditore e compratore devono sapere, possono posizionarsi come una risorsa molto utile per voi e i vostri contatti.

Compratori e venditori vogliono sapere se il mercato è in crescita nelle aree di loro interesse, sia dal punto di vista del valore delle case che di quello delle opportunità lavorative. Perché non dirglielo tramite video?

L’interesse primario di ogni vostro contatto sarà in ogni caso quello di cercare un immobile di loro gradimento presente nel vostro portafoglio, dunque realizzare dei video che mostrino ogni angolo dei vostri immobili può essere una strategia di YouTube immobiliare molto efficace.

Prendete come spunto gli agenti immobiliari di maggior successo e studiate i loro video, in questo modo potrete capire come creare delle clip per il vostro canale di YouTube immobiliare. Ad esempio, se vi piace come un agente racconta le principali notizie riguardanti un dato quartiere, scrivete un testo che tratti lo stesso tema ma riguardante un quartiere interessato dal vostro mercato.

5. La scelta dei titoli

È fondamentale pensare ai titoli per i vostri video di YouTube immobiliare, in modo che questi abbiano delle parole chiave rilevanti e invoglino gli utenti a guardarli.

Se volete creare una serie di video, pensate ad un titolo che possiate utilizzare e poi inserite un sottotitolo per ogni nuovo episodio.

6. La scelta dei tag

Scegliete dei dei tag che siano adeguati al contenuto dei vostri video, in quanto la ricerca dei video su YouTube, ma anche su Google e sui motori di ricerca in generale, è strettamente collegata con essi.

Dei tag appropriati fanno sì che i vostri video vengano consigliati da YouTube ad utenti con interessi compatibili al mondo immobiliare, oppure che compaiano come “related video” rispetto ai video dei vostri competitor diretti che utilizzano le vostre stesse parole chiave.

Utilizzate tutti i 500 caratteri a vostra disposizione alternando un mix di tag specifici e generici. Al fine di rafforzare il posizionamento del vostro video, utilizzate nel titolo la parola chiave che avete inserito per prima nei tag, facendo inoltre attenzione a rinomina il file con la parola chiave principale utilizzata per ottimizzarlo.

7. La creazione della miniatura

La miniatura è un fattore chiave per il successo dei vostri video immobiliari, in quanto determina le probabilità che gli utenti clicchino sui video. E’ proprio YouTube a raccomandare di utilizzare miniature che abbiano una grafica accattivante, chiara e ad alta risoluzione.

Non utilizzate immagini ingannevoli allo scopo di aumentare le visualizzazioni, poiché questo tipo di atteggiamenti verrà punito da YouTube e finirà per produrre l’effetto contrario. Le immagini di anteprima devono infatti rappresentare i contenuti dei video in maniera fedele, così come andare a completare il significato dei titoli.

Date sempre importanza al fatto che probabilmente molti utenti visualizzeranno i vostri video, e ancor prima le vostre miniature di anteprima, da dispositivi mobile. Quindi no a scritte troppo piccole, che da mobile diventeranno minuscole e illeggibili, e attenzione ad ogni particolare dell’immagine.

Se su Facebook l’anteprima non viene visualizzata correttamente, vi consigliamo di utilizzare Facebook Debugger.

8. L’inserimento delle annotazioni

Avete mai notato all’interno del video di YouTube comparire dei testi interattivi allo scopo di mantenere alta la vostra attenzione e comunicarvi quali azioni dovreste compiere? Si tratta delle “annotazioni”.

Potete utilizzare le annotazioni per suggerire ai vostri utenti di iscriversi al canale della vostra agenzia, o alla Newsletter (abbiamo trattato le modalità di realizzazione delle Newsletter in questo articolo), o per invitarli a guardare il video di un immobile con un prezzo super scontato.

Date sfogo alla vostra creatività nella creazione di questi testi, potete anche dirottare gli spettatori direttamente al vostro sito web, al vostro blog o alla pagina Facebook del vostro brand immobiliare.

Infatti le annotazione nei vostri video possono essere fondamentali per inserire le vostre CTA. Qualsiasi sia la CTA che inserite nelle vostre clip, ricordatevi la struttura essenziale di queste ultime: un testo diretto, che spieghi perché volete che chi guarda sia invogliato a cliccare; ed un link che li porti alla pagina che avete promesso.

9. Il trailer e i video in primo piano

Create un Trailer per convincere gli utenti YouTube ad iscriversi al canale della vostra agenzia immobiliare, o in alternativa impostate l’ultimo video caricato come video in primo piano.

Promuovete inoltre i video attraverso i “Contenuti in primo piano“, una funzionalità di YouTube che vi permetterà di inserire un’annotazione su tutti i vostri video in maniera automatica. Così facendo avrete l’opportunità di dare visibilità all’ultimo video caricato oppure ad una playlist nella quale lo avete inserito.

10. La scelta della descrizione

Cercate di creare un contatto con gli spettatori dei vostro video immobiliari aggiungendo descrizioni pertinenti, creative ed accattivanti, con dei link nei posti giusti.

Inserire un paio di frasi che riassumono il concetto del vostro video, non vi aiuterà. Piuttosto, inserite una serie di paragrafi che spieghino in maniera approfondita il contenuto del video, cosicché chi vuole vedere il video, saprà di cosa parlerà ancora prima di vederlo.

Fate particolare attenzione alle prime tre righe, che saranno quelle effettivamente sempre visibili sulla pagina del video senza bisogno di esplodere l’intera descrizione: inserite le parole chiave più importanti ed i tag che avete utilizzato, cercando magari di indurre gli utenti ad iscriversi al canale o visitare il sito web della vostra agenzia.

11. La creazione delle playlist

E’ possibile che i vostri video possano entrare nelle prime pagine dei risultati di YouTube per parole chiave competitive? Non è semplice che ciò accada, ma potete provarci curando ed ottimizzando le Playlist nelle quali inserite i vostri video di punta.

Lo scopo è fornire alla vostra audience diversi contenuti collegati tra loro. Scrivete delle brevi descrizioni coerenti nelle vostre Playlist ed assegnate loro dei nomi particolarmente significativi per il settore immobiliare, che contengano possibilmente parole chiave utilizzate sovente per la ricerca dei vostri contenuti. Infine inserite i video nella Playlist, ed il gioco è fatto.

12. La promozione sui social network

Potete creare tutti i video che volete, ma senza promuoverli non raggiungeranno mai il potenziale raggiungibile in una buona strategia di YouTube immobiliare.

Ogni canale social presidiato dalla vostra agenzia immobiliare può diventare un ottimo alleato per promuovere i video creati su YouTube. Tra questi senza dubbio Facebook è il social network più interessante, sia per numero di utenti attivi pronti ai “Mi piace” e alle condivisioni, sia per importanza dei contenuti visuali.

Non snobbate Google+, né tantomeno LinkedIn e Twitter, mentre se il vostro brand immobiliare è improntato soprattutto sul visual, come nel caso della maggioranza delle agenzie immobiliari che promuovono case in vendita o in locazione, per la promozione dei video potete pensare di attivare un account Pinterest.

13. La pubblicazione sui blog

Dato che diamo per scontato che la vostra agenzia immobiliare abbia un sito web, create un articolo appositamente per il video che state caricando su YouTube. In questo modo il video sarà pronto anche per essere visualizzato dai lettori del vostro blog (non avete ancora un blog? Questo articolo fa per voi), mentre contribuirete ad aumentare il posizionamento del video creando un link verso di esso.

Utilizzando YouTube Analytics potrete scoprire quali sono i blog che hanno incorporato i video pubblicati sul vostro canale immobiliare: potreste contattarli per avviare una forma di collaborazione o di reciproca condivisione dei video nelle rispettive community di utenti. Questo tipo di collaborazione win-win vi darà notevoli vantaggi nella vostra strategia di Youtube immobiliare.

14. I commenti degli utenti

Vi abbiamo già parlato di quanto sia importante rispondere ai commenti in modo istantaneo. Inutile ripetere che il numero di commenti sia in grado di influenzare la popolarità dei contenuti in maniera esponenziale, quindi se uno dei vostri video riceve molti commenti e interazioni già appena pubblicato, esso verrà maggiormente favorito nei risultati di ricerca che si verificheranno in futuro.

15. Divertitevi con i droni

I droni offrono agli agenti immobiliari una miriade di modi per mettere in mostra le case dei loro listini con una prospettiva nuova ed economica.

Capite il ruolo che i droni avranno nei vostri sforzi di marketing e come utilizzarli efficacemente. Incorporare i droni nella vostra strategia di web marketing immobiliare solo perché vi va, potrebbe non essere la soluzione migliore.

Siate a conoscenza e ben preparati su come distribuire i vostri video: dovrete caricare e gestire i video delle case dei vostri clienti sulle piattaforme adatte come, in questo caso, YouTube.

 

Conclusioni

I video online hanno dato la possibilità agli agenti immobiliari di sfruttare più opzioni per farsi notare in maniera completamente gratuita. I video sono popolari tra i clienti interessati al vostro mercato e le vostre clip possono aiutarli a trovarvi facilmente, oltre a conferire un valore aggiunto alla vostra esperienza sul mercato. Aggiungete una buona strategia di YouTube immobiliare seguendo i nostri consigli, i risultati saranno tangibili.

Sei un agente immobiliare? Crea ora il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

 
 
Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle strategie di visual marketing immobiliare, in particolare quelle che riguardano i video e YouTube? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.