Hai provato a “fare advertising su Facebook” e, nonostante gli sforzi di tempo ed economici profusi, non sei riuscito a conseguire i risultati sperati? Vuoi massimizzare e rendere davvero efficaci le attività della tua agenzia sui social network? Ecco per te una guida completa ed avanzata per l’utilizzo di Facebook nell’immobiliare, seguila step by step e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare.

Ci sono infatti una serie di ragioni che dovrebbero spingere gli agenti immobiliari abilitati ad adottare l’utilizzo di un social network come Facebook, sia personalmente che per la propria agenzia. Ti abbiamo già parlato di come muovere i primi passi su questo social network ormai conosciuto in tutto il mondo, ma ora è giunto il momento per te di fare un piccolo grande upgrade!

Se il tuo obiettivo è una clientela internazionale e dunque vendere casa agli stranieri, allora sappi che i tuoi clienti sono probabilmente tutti su Facebook: i dati riferiscono che sono 2,3 miliardi gli utenti Facebook giornalieri attivi nel mondo (su 7,69 miliardi). Facebook non può essere ignorato come parte della tua strategia aziendale, anche se operi in Italia e ti rivolgi esclusivamente ad una clientela italiana.

Indice
–> Perché gli agenti immobiliari dovrebbero scegliere Facebook?
–> Profilo personale di Facebook
–> La pagina Facebook della tua agenzia immobiliare
–> Gruppi di Facebook
–> Facebook Messenger marketing per agenti immobiliari
–> Pubblicità su Facebook

Perché gli agenti immobiliari dovrebbero scegliere Facebook?

In Italia abbiamo circa 1 agente immobiliare ogni 1.200 abitanti, una delle proporzioni più alte in Europa, ed il dato assume particolare valore se rapportato ad un’altra statistica: sono 35 su 60 milioni gli Italiani presenti sul social network fondato da Mark Zuckerberg.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!

 

Se queste non ti bastano, ecco per te altre 10 buone ragioni che dovrebbero convincere gli agenti immobiliari come te a far approdare sulle sponde digitali di su Facebook la propria attività immobiliare:

    1. La gente se lo aspetta – Viviamo nell’era digitale e la tua presenza online è sicuramente molto importante per il tuo successo nel settore immobiliare. Le persone ti cercano su Facebook, si aspettano che tu sia lì. L’utilizzo di una pagina business su Facebook come parte della tua strategia di marketing digitale è fondamentale per entrare in contatto con le persone tramite il web, per fornire loro il servizio e la comunicazione che si aspettano da un professionista.
    2. Hai solidi strumenti di promozione – Dai post sponsorizzati alle campagne pubblicitarie in piena regola, gli strumenti pubblicitari di Facebook possono aiutarti a coinvolgere ed attrarre potenziali acquirenti e venditori.
    3. Informazioni senza pari – Puoi avere svariate informazioni sulle persone a cui piace la tua pagina aziendale e visitarla per mezzo dello strumento chiamato “Approfondimenti”. Questo ti fornisce dati sul numero di visualizzazioni che ricevi, nuove informazioni sui follower e statistiche di coinvolgimento. Tutto ciò può aiutarti a capire meglio il tuo pubblico, aiutandoti a creare post e annunci più pertinenti.
    4. Messaggistica real time – Le persone si aspettano risposte rapide dal loro agente immobiliare. Le persone possano inviare messaggi privati diretti alla tua attività per porre domande, entrare in contatto o dare suggerimenti. Con l’app mobile Messenger di Facebook, puoi mostrarti reattivo attivando risposte automatiche guidate da intelligenza artificiale 24 ore su 24.
    5. Strumenti di pubblicazione – Utilizzare una pagina aziendale per il tuo business immobiliare ha molto senso, disponi già di molte belle fotografie che non aspettano altro che essere condivise con la tua audience.
    6. Costi pubblicitari inferiori – Probabilmente avrai sentito dire che il costo per fare pubblicità su Facebook è economicamente vantaggioso. Rispetto ad altri social network, come ad esempio LinkedIn, Facebook ha prezzi tendenzialmente inferiori o comunque non più alti dei suoi competitors.
    7. Targetizzazione molto precisa – Facebook è diventato uno strumento molto potente ed efficace per promuovere la propria attività e fare business, grazie al fatto di conoscere più a fondo degli altri ogni singolo utente. A te offre di sfruttare queste preziose informazioni per farti notare dalle persone giuste (i potenziali clienti), permettendoti dunque di investire meglio le tue risorse economiche
    8. Domanda latente – Intercettare e stimolare la domanda latente significa trasformare un interesse generico in un interesse specifico e, di conseguenza, in possibile conversione da lead a cliente. La capacità di profilare il target per informazioni specifiche dipende soprattutto da cosa la gente comunica di sé. Facebook è uno dei luoghi ideali per intercettare la domanda latente grazie agli strumenti di profilazione.
    9. Riprova sociale – Facebook può essere sfruttato come uno strumento di persuasione straordinario, la cui efficacia si basa sulla riprova sociale che sostiene che “le persone, in media, tendono a ritenere maggiormente validi i comportamenti e/o le scelte che vengono effettuate da un elevato numero di persone” rimanendone influenzate. Tutta colpa dei neuroni specchio, che inducono comportamenti similari nei gruppi sociali pertinenti.
    10. Remarketing – Il pixel di retargeting di Facebook è una delle funzionalità più potenti nella pubblicità digitale, perché ha molte funzionalità di livello avanzato che puoi sfruttare come un vero professionista del mondo digitale.

Da dove iniziare con il web marketing immobiliare su Facebook?

Senza dubbio dal profilo personale, che dovrai obbligatoriamente aprire per restare al passo con i tempi, ma il cui utilizzo dovrà essere particolarmente attento.

Profilo personale di Facebook

La vostra pagina personale, cioè quella del vostro profilo social, è la rappresentazione umana che le persone hanno di te nel mondo parallelo del digitale. Tuttavia, prendersi cura del proprio profilo Facebook significa accedervi in maniera costante, interagire con gli amici, condividere post di altri, commentare, mettere mi piace, rispondere rapidamente a chi ti contatta.

Ecco perché è necessario anche un profilo personale di Facebook:

  1. hai bisogno di un profilo personale per creare e gestire una pagina aziendale di Facebook;
  2. hai bisogno del profilo personale per mantenere separati affari e vita personale. I tuoi amici, parenti, contatti del territorio non sono interessati a tutti i contenuti aziendali e i tuoi lead e prospect non sono interessati agli aspetti più personali della tua vita;
  3. hai bisogno di un profilo personale per spingere i migliori post della tua attività, quelli relativi al territorio, quelli che possono interessare anche la tua comunità personale. Se condividerai questa attività con gli altri membri dello staff di agenzia i risultati si faranno più consistenti.

Strategie di marketing pensate per i profili Facebook personali degli agenti immobiliari:

  • cura il tuo profilo in ottica di personal branding;
  • ogni giorno mantieni attivo il tuo profilo personale commentando circa 25 post su 25 diversi profili Facebook;
  • metti il “mi piace” e rispondi a tutti quelli che commentano i tuoi post;
  • chiedi a tutti i membri del tuo team e/o amici di commentare immediatamente i tuoi post;
  • torna ai vecchi post che erano estremamente popolari e commenta, così che tutti vengano immediatamente avvisati di nuovo tramite una notifica.

Fare personal branding immobiliare su profili Facebook di agenti d’affari in mediazione significa:

  • condividere collegamenti che redirigano verso risorse utili (blog, e-commerce, siti web di settore);
  • condividere articoli pubblicati sul tuo blog immobiliare che abbiano
  • coerenza degli argomenti e intenti chiari;
  • creare ispirazione;
  • comunicare un’immagine positiva, autorevole;
  • mostrare il lato migliore della tua vita quotidiana;
  • offrire informazioni utili per farti riconoscere ed apprezzare;
  • creare seguito, fidelizzare e formare una community di persone e professionisti in ambito real estate;
  • incontrare e salutare i tuoi contatti offline, invitandoli a pranzo, per un caffè, ad eventi, festival, open house e molto altro.

In ottica personal branding su profili Facebook di agenti immobiliari, non devi assolutamente:

  • pubblicare foto volgari e balorde;
  • rendere noti aspetti intimi della tua vita;
  • offendere in qualsiasi modo il prossimo;
  • pubblicare insulti e parole dure nei confronti del prossimo;
  • non usare il profilo Facebook per criticare, per creare distanza e polemica.
  • agente-immobiliare-digitale-advertising-facebook-google-portali-cloud

    La pagina Facebook della tua agenzia immobiliare

    La tua pagina business di Facebook è il tuo account aziendale. Questo è quello che ha tutte le tue informazioni di contatto e sulla quale puoi pubblicare post di natura aziendale. La tendenza è ormai diffusa fra tutti i social network, i nuovi algoritmi rendono estremamente difficile alle aziende guadagnare visibilità organica, l’algoritmo è pay-to-play. In media, solo un follower su 60 vedrà un post proveniente dalla tua pagina aziendale Facebook.

    La statistica non dice tutta la verità, se eviti la crescita indiscriminata ma ti focalizzi sulle buyer personas, operi anche con delle campagne a pagamento sulla crescita mirata dei follower, successivamente i tuoi post strategicamente elaborati performeranno meglio della media.

    Ricorda che i profili sono per le persone, le pagine per le aziende. Questo in linea di massima è ciò che dice il regolamento di Facebook e, infrangere il regolamento, vuol dire rischiare di essere bannati. Cosa ancor più importante: le pagine ti consentono di fare una miriade di cose che ai profili privati sono precluse.

    Per dirne una, nelle pagine c’è la funzione insight, che ti permette di misurare i risultati della tua strategia di marketing su Facebook, come ad esempio:

    • la demografia dei tuoi fan;
    • giorni ed orari di maggior afflusso sulla tua pagina;
    • statistiche dettagliate per ogni post che pubblichi;
    • possibilità di ottenere recensioni;
    • possibilità di sponsorizzare i tuoi post tramite Facebook Ads.

    Capisci che, con questi strumenti, puoi usare Facebook a livello professionale, mentre con il profilo privato puoi anche ottenere qualche risultato, ma di fatto sei limitato. Allora, crea una pagina aziendale per accedere a tutte le funzionalità e mettere in campo una strategia funzionale al tuo business.

    Le strategie di contenuto che gli agenti immobiliari dovrebbero utilizzare sulle proprie pagine Facebook

    Anche per una pagina Facebook valgono le stesse regole di un profilo personale. Pubblicare un post saltuariamente non è la strategia giusta per ottenere risultati con Facebook. Devi pubblicare con regolarità e alta frequenza, raggiungerai così più persone su Facebook e farai crescere la tua base fan, rafforzerai il tuo brand, otterrai maggiore fiducia e risultati con minor sforzo in seguito.

    Per essere efficace e costante, devi creare il tuo “piano editoriale social”, che ti aiuterà a programmare le pubblicazioni ed inserirle grazie alla funzione di scheduling di Facebook.

    Puoi anche gestire la tua pagina in multilingue. Facebook ti offre la possibilità di caricare i testi tradotti e i tuoi clienti vedranno i contenuti in base alla lingua che avranno impostato.

    Usa la tua pagina Facebook come parte del tuo approccio multicanale, dove inserisci anche le attività del mondo reale.

    • Divertiti a sfruttare tutti i formati per pubblicare i tuoi contenuti:
    • Video
    • Foto e album
    • Post testuali
    • Link al tuo sito web/blog
    • Video live
    • Carousel

    La strategia di contenuti su Facebook è la parte più importante del tuo marketing. Una potente strategia di contenuti ti occorrerà per diventare creativo e trovare nuovi modi per interagire con gli utenti sulla tua pagina Facebook. Ricorda, le persone possono comprare una casa da qualsiasi agente immobiliare ma è più probabile che scelgano te se mostri loro quanto sei coinvolto nella comunità e nel tuo settore e in che modo interagisci con i clienti.

    Ecco di seguito un elenco di contenuti imprescindibili, suddivisi in base a dei temi che non dovrai fare a meno di trattare e mettere in atto nella gestione quotidiana della tua pagina Facebook.

    Fare domande

    Usa sondaggi e quiz per conoscere il tuo pubblico: sondaggi e quiz richiedono che il tuo pubblico partecipi attivamente e condivida la sua opinione.

    Rispondere a domande frequenti/comuni

    Rispondi alle domande frequenti: rispondi alle domande su Facebook e pubblicale come post.

    Indire concorsi

    Esegui concorsi sulla tua pagina Facebook immobiliare:organizza concorsi in ottica di maggiore efficacia dei contenuti interattivi e come spinta all’engagement e alla generazione di contatti.

    Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

    Clicca qui!

     

    Pubblica storie di successo dei clienti: quando realizzi una vendita scatta una foto ai nuovi clienti davanti la loro nuova casa e pubblicala sulla tua pagina. Le testimonianza dei clienti soddisfatti sono il miglior passaparola che riuscirai a fare per consolidare la tua reputazione online ed offline.

    Pubblicare promozioni

    Regala regolarmente qualcosa: offri qualcosa gratuitamente, sia perché i contenuti “free” emozionano, sia perché aumentano l’engagement.

    Ricorda al tuo pubblico gli attuali sconti e offerte speciali: quando hai un’offerta speciale, ricordala agli utenti più volte.

    Raccontare i tuoi immobili

    Pubblica le nuove case acquisite per aumentare il traffico al website: pubblicare su Facebook le nuove case recensite sul tuo sito web è un’attività da distribuire accuratamente nel tempo in base alla risposta del pubblico.

    Ripubblica i vecchi annunci di case per aumentarne la copertura: insisti (senza mai cadere però nello “spam”) nel ripubblicare alcuni dei tuoi contenuti di maggior successo. Ripubblica la scheda dell’immobile, ma aggiorna la descrizione per elencare nuove funzionalità ed evidenziare altri dettagli.

    Crea una scheda delle proprietà in primo piano: crea una scheda che mostri tutte le proprietà in primo piano del tuo portafoglio immobiliare.

    Crea una scheda di ricerca proprietà: simile a una scheda personalizzata, crea una scheda che consenta agli utenti di cercare le varie schede delle proprietà direttamente dalla tua pagina di Facebook.

    Parlare del territorio

    Pubblica le foto delle caratteristiche locali: Province, città, paesi, quartieri in cui si trovano le tue proprietà hanno qualcosa che attira il pubblico di destinazione. Servizi e attrattività turistica possono destare l’attenzione e coinvolgere potenziali clienti su qualcosa che stanno cercando.

    Pubblica le foto delle attività commerciali di zona: banche nelle vicinanze, centri commerciali, centri fitness, scuole d’infanzia, università e tanto altro… aggiungi le fotografie da te scattate di queste attrattive e punti d’interesse alla tua pagina Facebook. Un sacco di persone sono condizionate nelle proprie scelte dalla presenza di particolari servizi.

    Promuovi eventi locali che stai ospitando o frequentando: promuovi eventi a cui parteciperai, come i corsi o le manifestazioni pubbliche che si svolgono all’interno della città. Questi attrarranno un pubblico locale verso i tuoi contenuti.

    Dai ai tuoi follower informazioni sui gruppi sociali disponibili nell’area: condividi su eventuali gruppi Facebook pertinenti all’area abitativa nella quale operi, per agire come una risorsa e fonte d’informazioni per il tuo pubblico.

    Condividi le cause di beneficenza che supporti con gli utenti: un altro modo per mostrare il tuo coinvolgimento locale, la tua attenzione per la beneficenza ed il tuo impegno verso tua comunità, è quello di collaborare con le cause che ti interessano e di condividerle con la tua audience.

    Insegnare cose utili

    Condividi blog post per mantenere informato il tuo pubblico: uno dei tratti più importanti è la tua capacità di mostrare la tua conoscenza del settore. Se hai un blog che aggiorni regolarmente, configura il tuo software di scheduling (come CoSchedule Marketing Suite e Publer.me) per pubblicare automaticamente sulla tua pagina Facebook e su tanti altri canali allo stesso tempo.

    Condividi i consigli per acquirenti inesperti: acquistare casa la prima volta intimorisce. Decidere cosa cercare in un immobile, farsi approvare il mutuo, stabilire il budget, trovare un agente, trovare la casa dei sogni, un numero sufficiente di offerte, presentare un’offerta e negoziare. Per contribuire a rendere il processo un meno confuso, condividi suggerimenti con gli acquirenti.

    Condividi suggerimenti di progettazione e ristrutturazione per ispirare il tuo pubblico: crea un post su come i venditori possono rendere ogni stanza più attraente per gli acquirenti.

    Condividi consigli stagionali per informare gli utenti in ogni periodo dell’anno: offri ai proprietari di casa alcuni suggerimenti su come fare manutenzione in ogni periodo o stagione dell’anno, per garantire così nel tempo il valore della loro abitazione il più alto possibile. Si tratta di consigli anche semplici,che possano essere compresi da tutti, anche dai più inesperti.

    Mostra il “come fare” per coinvolgere il tuo pubblico: se hai clienti che sono in fase di home staging per rendere le loro case pronte per la vendita o intenti a ristrutturare le loro case dopo l’acquisto, pubblica le foto di questo online.

    Condividi ispirazione per la decorazione della casa: riorganizzare e decorare nel modo giusto le case per mostrare ai potenziali clienti le loro caratteristiche chiave è una parte importante nel processo di vendita delle tue proprietà.

    Raccontare il tuo lavoro

    Condividi le informazioni sulla tua attività: la tua pagina Facebook ha una sezione dedicata alle informazioni, nella quale puoi pubblicare dettagli sulla tua attività. Un altro modo per condividere le informazioni sulla tua attività è pubblicarle di tanto in tanto.

    Condividi notizie dell’azienda: pubblica le iniziative ed i risultati raggiunti da te e dalla tua agenzia immobiliare, come una vendita straordinaria, la menzione in una pubblicazione di settore, il conseguimento di un’altra qualifica professionale, la nomination ad agenzia dell’anno.

    Condividi i tuoi orari di ufficio per migliorare l’esperienza del cliente: se sei principalmente disponibile in determinati orari durante il giorno, informa gli utenti.

    Condividi grafici che mostrino la tua percentuale di successo: se hai venduto molte case o aiutato un numero record di clienti, mostra queste informazioni sotto forma di semplice grafico, che con immediatezza informi gli utenti sui tuoi successi nel settore immobiliare.

    Pubblica una serie settimanale o ricorrente: una gestione efficace dei social media richiede di pubblicare regolarmente, almeno tre volte la settimana, su Facebook. Inizia serie regolari.

    Parla del tuo staff, mostra la vita in ufficio: condividi le attività quotidiane personali e di gruppo della tua agenzia immobiliare con follower ed utenti. Mostra chi appone ai cancelli e alle persiane i cartelli di vendita o affitto, chi sistema la bacheca di annunci in centro, chi accompagna alle visite, chi risponde alle email, chi celebra un compleanno.

    Condividi le ricorrenze e i traguardi: condividi le ricorrenze ed i traguardi, questo ti connette con gli utenti in modo che possano partecipare ai tuoi successi e continuare a supportare ciò che fai.

    Raccontare i tuoi casi studio di successo

    Condividi le testimonianze dei clienti per aumentare la riprova sociale: trasforma le testimonianze dei tuoi clienti soddisfatti in post molto evidenti, magari fissati nella parte superiore della pagina in modo che vengano visti dal maggior numero possibile di persone.

    Condividi i post celebrativi che evidenziano il successo dei clienti: condividi l’immagine di qualcuno che cammina per la prima volta nella sua nuova casa o se ne sta seduto di fronte ad essa mentre pranza insieme alla sua famiglia.

    Pubblicare contenuti meno formali ma più coinvolgenti

    Scrivi meme memorabili: non tutti i tuoi post devono essere correlati alle attività commerciali. Divertiti e posta meme occasionali che parlino di aspetti del settore immobiliare diversi dalla mera promozione, che il tuo pubblico capirà e apprezzerà allo stesso modo.

    Incorpora GIF nei tuoi post: le GIF funzionano bene per attirare l’attenzione del pubblico. Esse infatti sono informali, personalizzabili e ti aiutano a stabilire una connessione diretta e senza fronzoli.

    Stimolare lo “user generated content”

    Incentiva e condividi contenuti creati dai clienti per creare una community: condividi contenuti che il tuo pubblico crea per migliorare il coinvolgimento sulla tua pagina, aumentare i tassi di conversione e consentire alla tua pagina di risaltare rispetto ai tuoi concorrenti.

    Pubblica video di altre persone: i video sono un modo efficace per catturare l’attenzione del tuo pubblico, quindi oltre a pubblicare i tuoi video, condividi anche i video di altri.

    digitalizzazione-agente-immobiliare-social-youtube-twitter-linkedin-facebook

    Pubblicare contenuti più strategici

    Carica un report per acquisire lead: ricorda, il tuo pubblico sta facendo ricerche online molto prima che ti contattino. Stanno leggendo blog, controllando i tassi bancari e ricercando diversi quartieri. Aiutali in questo processo condividendo dei report.

    Aggiungi i pulsanti CTA “Registrati” o “Ulteriori informazioni”: diversi tipi di post richiedono diversi tipi di CTA. Quello che scegli determinerà la probabilità che gli utenti facciano clic sui tuoi contenuti per fare ciò che stai chiedendo loro.

    Includi un pulsante Messenger per rendere più semplice la comunicazione: gli utenti si aspettano di essere in grado di comunicare con te in tempo reale, quindi assicurati di non avere solo un pulsante di Messenger nella parte superiore della pagina, ma di pubblicarlo per ricordare che questa funzione è disponibile sulla tua pagina.

    Aggiungi i moduli di iscrizione per gli eventi che stai ospitando: diciamo che stai ospitando un evento e vuoi che i partecipanti si registrino in anticipo. Crea un post che spieghi i dettagli dell’evento e aggiungi un link ad un modulo di iscrizione sul tuo sito web. Questo è un ottimo modo per fare lead generation.

    Carica un link al tuo sito web per indirizzare il traffico lì: se il tuo obiettivo principale per la pubblicazione su Facebook è quello di indirizzare il traffico verso il tuo website in modo che il pubblico possa vedere di più su ciò che hai da offrire, aggiungi un link al tuo sito web con una descrizione di tutto quello che puoi fare per i clienti.

    Posta un calendario ogni mese per tenere informati gli utenti: all’inizio di ogni mese, condividi un calendario degli eventi imminenti di quel mese.

    Esegui un annuncio utilizzando la funzione Slideshow o Carousel: la prossima volta che pubblichi un annuncio su Facebook, valuta la possibilità di sperimentare diversi tipi di annunci.

    Pubblica i prezzi delle case per attirare gli acquirenti giusti: quando pubblichi l’annuncio di una casa in vendita, includi il prezzo in modo che il tuo pubblico sappia immediatamente se è qualcosa che può prendere seriamente in considerazione l’acquisto. Così selezionerai meglio il target della tua clientela ed eviterai inutili dispendi di tempo ed energie in trattative impossibili

    Condividi le riduzioni di prezzo per vendere rapidamente le case: quando riduci il prezzo di quotazione per le tue proprietà, condividi un post che ne dia informazione ai potenziali acquirenti.

    Posta foto del profilo e foto di copertina di alta qualità: la prima cosa che le persone vedono quando atterrano sulla tua pagina, sono la tua foto-profilo e le foto di copertina, dunque fai in modo che il primo colpo d’occhio sia nitido e non sgranato ed evanescente!

    Crea una pagina “Informazioni” dettagliata: oltre a tutti i post che pubblicherai sulla tua pagina, assicurati che il tuo profilo sia completo di tutte le informazioni utili per il consumatore.

    Aggiungi link ad altri profili di social media e siti web: per essere visto come una risorsa affidabile ed un punto di riferimento per il settore immobiliare nella tua zona, non esitare a condividere collegamenti diretti a pagine Facebook e website aziendali di altre aziende ed agenzie immobiliari con cui collabori abitualmente.

    Chiedi al tuo pubblico di iscriversi alla tua mailing list: scegli un colore molto vistoso ed includi un collegamento alla landing page di iscrizione alla newsletter, in modo che siano necessari solo uno o due passaggi affinché gli utenti completino il processo.

    Pubblicare contenuti video

    Condividi video professionali di nuovi annunci: è importante attirare l’attenzione per le nuove inserzioni al fine di migliorare le possibilità di venderle rapidamente. Un modo per farlo in maniera professionale investire in un videomaker professionista per filmare la proprietà “da terra” o dall’alto per mezzo di un drone.

    Condividi un video che hai creato: i post video hanno una copertura organica superiore del 135% rispetto ai post di immagini. Filma e pubblica su Facebook eventi di comunità, open house, o visite a case interessanti. Il video non deve essere perfetto, deve solo mostrarti in attività da dietro le quinte.

    Condividi il video della visita di una open house: prima di ogni open house che organizzi, pubblica un video di visita della proprietà. Utilizza Facebook Live o carica un breve video. In questo modo, gli acquirenti che non riescono a raggiungere l’evento possono prenotare una visita privata.

    Sfruttare la riprova sociale

    Pubblica le recensioni: è importante ottenere fiducia da parte di un potenziale cliente che ancora non ti conosce. Le persone si fidano più di altre persone e meno delle aziende, per cui, se è una persona a dire che sei bravo ed onesto, ciò acquisisce ancor più valore.

    Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

    Iscriviti ora

    Richiedi le recensioni ai clienti soddisfatti: il fatto è che se non stimoli i tuoi clienti a lasciare una recensione su Facebook, ne ricevi molte meno. Mantieni il controllo invitando a lasciare recensioni solamente i clienti completamente soddisfatti.

    Chiedi recensioni con tempestività: ricorda che la recensione va richiesta subito dopo aver concluso una transazione con soddisfazione per il tuo cliente.

    Gruppi di Facebook

    Per quanto riguarda i gruppi di Facebook, hai due opzioni. Puoi formare il tuo nuovo gruppo o puoi unirti ai tanti gruppi già avviati.

    Se vuoi avere più controllo della tua comunità, crea un gruppo Facebook per la tua attività nel quale inviterai, ad esempio, i potenziali clienti spostandoli lungo il percorso d’acquisto. Questa è un’occasione d’oro per essere un leader nella tua area di attività o comunità e fornire valore ai tuoi lettori su base regolare. Fallo prima che lo faccia un concorrente nel tuo stesso mercato.

    Unisciti il più possibile anche ai gruppi Facebook già creati e gestiti da altre persone, questo ti fornirà una panoramica generale di ciò che accade nel settore ed eventualmente anche nella tua zona d’azione su base giornaliera. Consideralo un modo di ascoltare ciò che le persone del tuo target vogliono, le loro sfide o ciò da cui vengono disturbate. Questa maggior conoscenza ti consentirà di essere un esperto migliore del tuo vicinato, ma potrai anche dimostrare le tue competenze quotidianamente scrivendo post di blog che soddisfino tutte le esigenze della tua audience.

    È possibile creare un gruppo Facebook per località:

    • La tua città
    • Comunità
    • Quartiere
    • Area d’interesse immobiliare

    Oppure puoi creare un gruppo Facebook per interesse:

    • Nuove costruzioni
    • Acquirenti di prime case
    • Ronde di quartiere
    • Vendite di garage
    • Hobby
    • Mamme della comunità
    • Happy Hours
    • Foodies

    Crea una community omogenea e motivata:

    • Crea un elenco sulla tua pagina Facebook personale di tutte le persone che vivono nella tua community, quindi pubblica un aggiornamento sul tuo nuovo gruppo Facebook ed assicurati che solo le persone presenti nell’elenco lo vedano
    • Unisciti al maggior numero possibile di gruppi locali di Facebook, quindi pubblica link al tuo gruppo Facebook (purché il gruppo lo consenta)
    • Parla costantemente del tuo gruppo Facebook
    • Invia un link al tuo gruppo via email
    • Organizza un evento della comunità, quindi chiedi alle persone di unirsi al gruppo di persona

    Ecco come utilizzare i gruppi di Facebook in ottica marketing immobiliare:

  • Sii attivo e utile in altri gruppi Facebook
  • Parla di cose che sono utili l’80% delle volte
  • Promuovi la tua attività il 20% delle volte
  • Pubblica le foto di tutte le cose belle e folli che accadono sul lavoro, le persone lo adorano
  • Cerca e rispondi a tutti i gruppi che hanno domande immobiliari
  • Conduci ricerche di mercato semplicemente ascoltando (leggendo) le conversazioni che stanno accadendo nel tuo gruppo, quindi trasforma tutte queste conversazioni virtuali in idee per i post del tuo blog
  • Facebook Messenger marketing per agenti immobiliari

    Facebook Messenger, noto semplicemente come Messenger, è un’app e una piattaforma di messaggistica originariamente sviluppata come Facebook Chat nel 2008. La società ha poi rinnovato drasticamente il proprio servizio di messaggistica istantanea nel 2010, e successivamente rilasciato app standalone iOS e Android nell’agosto 2011. Ora la funzionalità di messaggistica è separata dall’app principale di Facebook, richiedendo agli utenti di utilizzare l’interfaccia web o scaricare una delle app autonome.

    Gli utenti possono inviare messaggi e scambiare foto, video, adesivi, audio e file, nonché reagire ai messaggi degli altri utenti ed interagire con i robot. Il servizio supporta anche le chiamate vocali e video. Le app standalone supportano l’utilizzo di più account, conversazioni con crittografia end-to-end opzionale e giochi.

    Per sfruttare in maniera basilare Messenger sulla pagina aziendale della tua agenzia immobiliare, innanzitutto dovresti:

    • Abilitare i messaggi privati sul pannello di configurazione della pagina Facebook
    • Configurare le impostazioni dei messaggi come “tempo di risposta”, “risposte istantanee”
    • Creare risposte salvate: creare messaggi pre-salvati rispondendo alle domande dei tuoi clienti, soprattutto quelle più frequenti che si ripetono costantemente nel tempo. Si tratta di una funzionalità già avanzata e molto intelligente da sfruttare, in quanto fa risparmiare tempo nel gestire i rapporti con il tuo cliente attraverso i canali social
    • Aggiungere Facebook Messenger nel tuo website: aggiungi il plugin di Facebook Messenger all’interno del tuo sito web per stimolare i tuoi utenti ad adoperare il sistema di messaggistica

    Costruisci il tuo elenco contatti

    Facebook Messenger ha grandi tassi di apertura. Con la crescita degli utenti Messenger, si è sviluppato un differente social network ai margini di Facebook. Un social media più privato fatto di gruppi familiari e cerchie ristrette di amici.

    Questi utenti, delusi dal chiasso di Facebook, credono e si fidano di più del nuovo Messenger. Lo percepiscono come qualcosa di diverso, utilizzandolo come modalità privata di comunicazione. Controllano l’app più volte al giorno senza riluttanza nel concedere attendibilità al mittente. Messenger di Facebook è diventato importante come gli sms, in cui però i messaggi di testo e “chat” convivono. Pochi sono a conoscenza del valore di questo mezzo comunicativo e, gli inserzionisti, beneficiano di tassi di apertura dell’80%.

    Se invii un messaggio tramite Messenger a qualcuno che ti conosce, esso molto probabilmente verrà aperto e visualizzato. I tassi di apertura per i messaggi inviati con Messenger dalle aziende sono in genere leggermente meno efficaci, nell’intervallo compreso tra il 60% e l’80%, comunque 4-5 volte maggiori di quelli di una email aziendale.

    Attirare le persone sul tuo elenco contatti di Messenger è fondamentale. Il primo passo è senz’altro iniziare a pubblicizzare. Inizia con una semplice inserzione Facebook in cui l’azione richiesta dalla CTA sia l’invio di un messaggio di risposta via Messenger. Medita bene come concepire il messaggio perché sia persuasivo. Pensa ai 7 principi della persuasione di Cialdini, oppure offri la disponibilità a fornire informazioni esclusive che nessuno possa ignorare. Fa che le tue buyer personas ti rispondano per conoscere questioni che le le riguardano molto da vicino. Formula il messaggio dell’annuncio Facebook, ad esempio, in questo modo: “Le ultime 5 proprietà vendute nel tuo quartiere”, “Scopri quale celebrità ha acquistato casa nella tua zona”. Assumi il punto di vista di un potenziale cliente: se un’azienda ti mostrasse un annuncio, cosa ti farebbe desiderare di raggiungerla tramite un messaggio istantaneo?

    Una volta che hai qualcosa di valore da offrire alla persona a cui stai facendo pubblicità, allora crea un annuncio con la CTA “clicca per messaggiare”:

    • Crea un annuncio di Facebook con l’obiettivo della campagna “notorietà del brand”
    • Quando imposti il posizionamento, deseleziona Instagram
    • Sotto “Budget e pianificazione”, seleziona il limite di frequenza. Ciò dipenderà dalla durata della tua campagna, dalla segmentazione geografica e dal tuo budget
    • Quando arrivi alla sezione testo e immagini, crea il tuo annuncio in modo da invitare le persone in modo convincente a connettersi con te. In questo caso, diciamo “Questa casa è appena stata venduta nel tuo quartiere a un prezzo da record, è nel tuo interesse saperlo! Clicca per vedere il prezzo e l’indirizzo”.
    • Seleziona la casella “aggiungi un URL sito web e aggiungi il tuo link Messenger”. Tutti i link di messenger sono in questo formato: http://m.me/yourfacebookpagename.
    • Anche se non ne hai impostato uno, il link di messaggistica esiste se lo digiti. Digitalo nel campo URL del sito web
    • Pubblica il tuo annuncio.

    Quando qualcuno vede questo annuncio, se fa clic sul pulsante verrà indirizzato alla tua casella di posta in arrivo come se avesse digitato le tue informazioni di contatto per inviarti un messaggio di testo.

    Quindi, invia il traffico che ricevi da quell’annuncio a Messenger.

    Mentre le persone rispondono, le aggiungerai alla tua lista dei contatti all’interno di Messenger. Nella posta in arrivo un nuovo messaggio avrà l’aspetto di un’icona di Messenger grigia con il numero bianco su sfondo rosso, ad indicare la quantità di messaggi ricevuti.

    Se configuri un chatbot, esso può rispondere immediatamente ed automaticamente col prezzo e l’indirizzo della proprietà che stai pubblicizzando. Ora hai questo visitatore come contatto all’interno del tuo elenco di Messenger. In futuro, la pubblicità di questo contatto sarà più genuina e quindi più efficace, proprio perché questo contatto ha già comunicato con te.

    Pubblicità su Facebook

    Con la pubblicità su Facebook puoi sponsorizzare immobili e, più convenientemente, quei post di contenuto che ottengono buone interazioni organiche.

    Realizzare una campagna Facebook significa attraversare i tre livelli della struttura dell’account: Campagna > Gruppi Inserzioni > Inserzioni

    • Campagna ⇒ Obiettivo
    • Gruppo inserzioni ⇒ Target (dispositivo e piattaforme) e Budget
    • Inserzione ⇒ Formato (creatività del post)

    Ecco gli step per la realizzazione di una campagna di advertising su Facebook:

    1. Seleziona l’oggetto della tua promozione
    2. Entra nel tuo account – entra nel tuo account pubblicitario (configuralo se non già fatto): https://www.facebook.com/adsmanager/manage/campaigns
    3. Crea la campagna – clicca sul pulsante verde in alto a sinistra oppure entra in https://www.facebook.com/adsmanager/creation
    4. Scegli l’obiettivo – seleziona l’obiettivo della tua campagna e dagli un nome. Puoi scegliere fra 3 categorie di obiettivi: Notorietà, Considerazione e Conversione. Concentrati su:
      Traffico: per avere più click sul tuo sito web
      Interazione: per ottenere più interazione sui tuoi post
      Conversioni: per ottenere più conversioni sul tuo website
      La campagna che realizzi con l’obiettivo “Interazione”, puoi realizzarla nuovamente ottimizzandola per l’obiettivo “Traffico” e di nuovo, crearne un’altra con obiettivo “Conversioni”. Poiché, in base all’obiettivo che scegli, Facebook mostra la tua inserzione a gruppi di persone diverse.
    5. Crea il tuo gruppo di inserzioni – decidi il pubblico a cui mostrare le tue inserzioni: località, età, sesso, nazionalità, lingua. Se la copertura te lo consente, puoi restringere ancora di più il cerchio. Prova con una targetizzazione semplice, selezionando la città (o il cap) di dove si trovano i tuoi clienti e al limite uno o qualche interesse, sempre se la copertura è abbastanza ampia. Puoi anche decidere di testare contemporaneamente pubblici diversi. Troppe opzioni di targetizzazione restringono troppo il pubblico e la campagna, che si esaurirà in pochi giorni. Un altro aspetto da considerare è la presenza di pubblico con omesse informazioni.
    6. Scegli i posizionamenti – scegli il posizionamento manuale, questo ti permetterà di avere un maggior controllo sui posizionamenti che funzionano meglio, tagliando i costi di quelli che performano meno. Il rischio di usare poi i posizionamenti automatici, è che Facebook deciderà per te dove mostrare le tue inserzioni e dove no. Una combinazione sicuramente consigliabile è: Dispositivi mobili + piattaforma Facebook, sezione notizie.
    7. Scegli il budget – decidi quanto sei disposto ad investire – al giorno – per il gruppo di inserzioni e clicca su “Continua”.
    8. Seleziona il post da sponsorizzare – questa operazione è possibile nel caso tu abbia già realizzato un post sulla tua pagina Facebook. In questo caso ti basterà selezionare la pagina con cui intendi promuovere (se ne hai più di una) ed il post della pagina che intendi sponsorizzare. Dopodiché, ti basterà cliccare su “conferma” per concludere l’ordine della sponsorizzazione. Nel giro di pochi minuti il tuo post dovrebbe essere approvato.

    Retargeting di Facebook

    Un annuncio di retargeting promuove un annuncio ad un elenco specifico di persone precedentemente identificate. Hai mai notato annunci sponsorizzati “seguirti” nelle varie pagine Internet che ti capita di visitare, dopo aver visitato un determinato sito web? Ok, quello è un annuncio di retargeting o remarketing.

    Il retargeting è un modo sofisticato per aumentare l’esposizione del marchio con i clienti che hanno già un contatto. Ecco alcuni fatti interessanti del retargeting:

    • I clienti sottoposti a retargeting hanno 3 volte più probabilità di fare clic sul tuo annuncio rispetto a potenziali clienti freddi
    • Il remarketing può aumentare il coinvolgimento degli annunci fino al 400%
    • I tassi di conversione medi per le aziende che utilizzano il tag marketing sono del 55%
    • I potenziali clienti coinvolti nel remarketing hanno il 70% in più di probabilità di conversione

    Il retargeting è una strategia di paid ads avanzatissima, che puoi condurre in maniera sinergica sulle piattaforme di Google Ads e Facebook Ads. Non si tratta di escludere a priori una delle due piattaforme, ma di razionalizzare le potenzialità di ciascuna per intercettare un pubblico più o meno propenso ad agire.

    • attrai da Facebook, insegui tremite remarketing in AdWords (e in Facebook Ads);
    • attrai da AdWords e fai remarketing in Facebook (e in AdWords).

    Un agente immobiliare potrà scegliere di puntare parecchio su ricerche mirate (“casolari di campagna nelle Marche”) per convogliare un primo livello di attenzione con Google Ads su una o più landing page e poi inseguire, dall’altro lato in Facebook Ads, l’utente diviso in micro-target specifici (occupazione, età, livello di istruzione) con altrettante specifiche offerte.

    Contrariamente a Google, Facebook non mette a disposizione nessuno strumento esplicitamente dedicato al remarketing. Ciò non toglie, però, che il remarketing su Facebook si possa fare, e anche in modo molto più efficace – per certi versi – di quanto non si possa fare su Google.

    Fare remarketing su Facebook, infatti, consente di usufruire di numerosi vantaggi che vengono in parte negati da Google, quali:

    • La possibilità di fare remarketing in modo indipendente dal dispositivo utilizzato dal nostro utente-target
    • La possibilità di lavorare sulla lista di remarketing, allo scopo di ottimizzare la campagna di remarketing e puntarla più precisamente su un target specifico
    • La possibilità di espandere il target iniziale, chiedendo a Facebook di costruire una lista di utenti che abbia le stesse caratteristiche socio-demo-culturali di quelli che hanno visitato il nostro sito web o visualizzato una sua pagina specifica
    • La possibilità di valutare le performance delle nostre campagne di remarketing segmentando il target utilizzato secondo le sue caratteristiche peculiari

    Creare una lista di remarketing su Facebook è un’operazione relativamente semplice: si crea un nuovo pubblico, si associa a quel pubblico un pixel di monitoraggio, e il gioco è fatto: ogni utente loggato su Facebook che entri nel tuo sito web sarà inesorabilmente censito e inserito nella tua lista di remarketing.

    Il limite più grande del remarketing su Facebook è nella sostanziale impossibilità di segmentare il pubblico sulla base delle sue caratteristiche di comportamento.

    Non potremo, insomma, creare dei cluster sulla base della fonte di provenienza del traffico, o di caratteristiche quali la frequenza di rimbalzo o il numero di pagine visitate. Al momento, l’unico segmento possibile sotto il profilo della navigazione consiste nel costruire filtri sulla base della URL delle pagine visitate.

    A fronte di questo limite, il vantaggio più importante di questo tipo di campagne è nella sua caratteristica cross-device. Le liste di remarketing di Facebook sono infatti rese disponibili per tutte le tipologie di campagna, e per tutti i dispositivi.

    Ciò vuol dire che saremo in grado di fare promozione sui soli cellulari, ad esempio, di un pubblico composto da utenti che abbiano visitato il nostro sito web da un desktop, o viceversa – con gli evidenti benefici del caso.

    Un secondo aspetto interessante dell’utilizzo delle liste di pubblico di remarketing su Facebook sta nella possibilità di trattare queste liste come tutte le altre liste di pubblico salvate.

    Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

    Iscriviti ora

    Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

    Clicca qui!

     

    In sostanza, potremo partire dalle liste di remarketing per creare campagne specifiche su un pubblico di remarketing ulteriormente segmentato sulla base delle sue caratteristiche anagrafiche, geografiche o di comportamento.

    Un’ulteriore funzionalità di Facebook consente di lavorare a partire dalle liste di remarketing (ad esempio il pubblico che ha visitato il tuo sito web in un periodo prefissato) per creare una lista, i cui membri siano caratterizzati dall’avere dei profili di comportamento e socio-demografiche molto simili a quelli che compongono la lista di remarketing.

    La creazione di pubblico simile è una caratteristica importantissima di Facebook.

    Le modalità di gestione di una campagna di remarketing su Facebook sono insomma molteplici, e la loro efficacia dipenderà soprattutto dalla tua capacità di lavorare fin da subito nell’ottica di una progressiva ottimizzazione.