Molti agenti immobiliari si sono avvicinati al social media marketing immobiliare già da parecchio tempo, utilizzando Facebook, Twitter, YouTube, LinkedIn, Pinterest, Telegram ed altre piattaforme social per raggiungere il loro target e costruire relazioni durature con i loro lead e clienti. Tuttavia, molti di questi agenti, nonostante siano esperti del settore immobiliare, spesso non hanno conoscenze sufficienti che permettano loro di gestire al meglio le strategie di social media marketing immobiliare.

I social media sono uno strumento fondamentale per ampliare il mercato di un agente immobiliare, nel quale l’integrazione tra strumenti di comunicazione online ed offline permette di raggiungere ogni tipo di cliente, da quello potenziale a quello attuale, da quello più digitale ed innovativo a quello più tradizionale. L’interazione però è solo una delle possibilità offerte dai social media, il maggior potenziale è infatti quello di velocizzare la promozione della tua agenzia immobiliare e con ciò migliorare la tua reputazione (online e offline).

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Negli ultimi anni, per cercare di trasmettere ai professionisti dell’immobiliare competenze in questo settore, sono stati scritti libri in quantità industriale sul tema del social media marketing immobiliare, ma purtroppo buona parte delle informazioni al loro interno risultano fin troppo di frequente poco attendibili, scritte male o addirittura sbagliate.

Perciò, alla luce di un’esperienza pluriennale nel settore del web marketing, della comunicazione online e delle tecnologie digitali legate al mondo immobiliare, abbiamo deciso di intervenire per contribuire a fornirti alcuni consigli sulle migliori strategie applicate al social media marketing immobiliare.

Intanto ecco per te un (“piccolo”) assaggio della Digital 2019 Global Digital Overview, a cura di Data Reportal, datata gennaio 2019:

Digital 2019 Global Digital Overview (gennaio 2019)

Strategie di social media marketing immobiliare

Ogni social network predilige un certo tipo di contenuti, perciò ogni volta che vuoi pubblicare un post, ricordati sempre qual è il contesto nel quale lo stai calando. Ti portiamo alcuni esempi per le principali piattaforme social:

      – Facebook: è possibile sponsorizzare i tuoi post di Facebook ad un prezzo irrisorio, per garantire che essi abbiano una copertura maggiore e più profilata, così da andare a raggiungere il target potenzialmente più interessato al tuo prodotto o servizio, a prescindere che si tratti di annunci di immobili in vendita, promozioni o semplici immagini che sponsorizzino il tuo contesto e territorio.

      – Twitter: puoi utilizzare la funzione “cerca” per trovare dei compratori e fornire loro consigli, e magari se sono interessati alla tua area potresti avviare con loro una chat, facendo delle domande e condividendo con loro le tue conoscenze (ovvero tutto ciò che desideri che acquirenti e venditori di immobili nella tua zona sappiano su di te e sugli immobili presenti nel tuo portafoglio immobiliare).

      – Instagram: utilizza hashtag relazionati alla località dove stai cercando di vendere una casa o interessanti per qualche tuo potenziale compratore, ed integra questa tecnica a dei brevi video che fungano da veri e propri mini-tour per le tue proprietà.

digitalizzazione-agente-immobiliare-social-youtube-twitter-linkedin-facebook

Strategie per aumentare la presenza online

Essere in contatto con i tuoi lead dovrebbe essere un’attività di routine all’interno della tua strategia di social media marketing immobiliare. Quello che però quasi nessun agente fa, è dare la giusta attenzione ad altri professionisti, che siano direttamente o indirettamente legati al settore immobiliare e che potrebbero portare nuove opportunità di lavoro.

Strategie per migliorare l’ottimizzazione

Aggiornare e ottimizzare il tuo sito web è necessario per renderlo performante ed efficace, e quindi per generare nuovo traffico e nuovi contatti. Lo stesso meccanismo vale per gli account dei tuoi social network. Nessun elemento dei tuoi profili e post deve essere lasciato al caso, ognuno di essi può e deve essere ottimizzato. Le aree principali su cui concentrarsi per l’ottimizzazione includono:

> Intestazione e immagine del profilo

In una strategia di social media marketing immobiliare che si rispetti non è sufficiente pubblicare una foto selezionata a caso per la pagina della tua agenzia. Devi prima assicurarvi che questa includa una call-to-action personalizzata (che può essere l’invito a registrarsi ad una newsletter, iscriversi all’area utente o addirittura chiamare), che abbia un design accattivante e che sia rilevante per l’agenzia (ad esempio una foto del tuo ufficio o dell’immobile venduto più di recente).

> Frequenza della pubblicazione

Pubblicare all’ora di pranzo può essere efficace per Facebook ma non per Twitter o Instagram, perciò dovresti programmare la tua strategia di social media marketing immobiliare per ogni piattaforma, in modo da pubblicare e condividere contenuti nei giorni e momenti della giornata nei quali avranno più copertura. Alcuni studi hanno constatato che i giorni migliori per pubblicare su Facebook sono giovedì e venerdì in diversi momenti della giornata, a seconda dell’obiettivo: alle 13:00 per ottenere condivisioni, alle 15:00 per avere una maggior disponibilità all’interazione da parte degli utenti.

Per i tweet la storia cambia, infatti ti occorrerà prima definire se i tuoi messaggi sono indirizzati ai tuoi clienti o ad altri colleghi; nel primo caso l’ideale sarebbe pubblicare mercoledì, sabato e domenica, mentre nel secondo caso è consigliato pubblicare dal lunedì al venerdì. Su LinkedIn la soluzione migliore è pubblicare martedì, mercoledì e giovedì, nell’orario tra le 10:00 e le 11:00.

> Informazioni sull’agenzia

I tuoi contatti hanno bisogno di sapere come entrare in contatto con te, perciò inserire informazioni base sulla tua agenzia nei tuoi profili social dovrebbe essere il primo compito da svolgere quando apri un account sui social network. È opportuno anche creare ed integrare nei tuoi account, un messaggio che rappresenti l’identità della tua agenzia e ciò che fai (vision e mission aziendali). In altre parole, la percezione che i clienti hanno di te e della tua agenzia immobiliare, che si trasformerà in seguito nel grado di soddisfazione del consumatore.

Infograficha: quanto sono soddisfatti i clienti degli agenti immobiliari?

> Collegamenti tra piattaforme

Ottenere 100 condivisioni e 200 mi piace nei post è inutile se i tuoi utenti non riescono a raggiungere facilmente il tuo sito web, e così tutti gli sforzi della tua strategia di social media marketing immobiliare sarebbero vani. Perciò fa’ in modo di facilitare il raggiungimento del tuo sito web, inserendo link e rimandi continui nelle tue pagine social.

Adesso che sei venuto a conoscenza di alcune tecniche efficaci per la tua strategia di social media marketing immobiliare, vogliamo fornirti ulteriori consigli per assicurarti di non commettere dei piccoli errori che potrebbero influenzare negativamente la tua strategia.

> Rispondi sempre alle domande dei tuoi contatti e fallo in fretta

Più della metà delle persone si aspetta di ricevere una risposta alle sue domande nel giro di un’ora, perciò rispondi prontamente alle domande (qui un nostro articolo dedicato proprio al tema “Le risposte immediate incidono sulla vendita di immobili?“), evita di fare aspettare i tuoi potenziali clienti o collaboratori troppo a lungo per non rischiare di mettere in cattiva luce la tua agenzia immobiliare.

Inoltre, le piattaforma social spesso, come ad esempio Facebook Messenger, hanno degli algoritmi che riescono a riconoscere e misurare il tempo di risposta ai messaggi, conteggiando e mostrando a tutti gli utenti sia la percentuale di risposte che il tempo medio di risposta. Un biglietto da visita che non dovresti sottovalutare!

> Dai la precedenza ai contenuti informativi

La vecchia “regola “80/20” vale anche quando vengono condivisi post sui social. Ciò significa che l’80% dei contenuti che condividi dovrebbe fornire un certo tipo di valore per il tuo pubblico, come rispondere ad una FAQ (domanda frequente), informare riguardo alle specifiche delle proprietà in portafoglio o all’andamento del mercato immobiliare nella tua zona d’azione. Quando sarai certo che la maggior parte dei contenuti risulta essere di tipo informativo, il restante 20%, invece, potrà essere anche di stampo promozionale.

> Non chiedere mai alle persone di seguirti

Una buona strategia di social media marketing immobiliare deve servirti a convincere le persone a seguirti, azione che intraprenderanno volentieri perché riconosceranno in te e nel tuo brand una fonte di valore aggiunto e perché inizieranno a fidarsi e ad affidarsi a te, senza venire continuamente tartassate da fastidiose richieste dirette: riuscirai in questo difficile intento solo tramite contenuti che forniscano informazioni riguardanti l’acquisto e la vendita di immobili o qualsiasi altro tipo di spunto utile per il tuo target.

> Non fare agli altri ciò che non vorresti venga fatto a te

Una delle principali insidie che caratterizzano il social media marketing immobiliare è costituita dalle accese discussioni che potrebbero scaturire ​​tra i commenti nei tuoi post, nel caso tu sia imprudente nell’esternare punti di vista personali o lesivi di altri brand del real estate.

Per quanto quello di innescare dibattiti sia uno dei principali obiettivi dei social, puoi evitare o comunque limitare il più possibile lo scaturire di commenti poco gradevoli eludendo argomenti delicati o personali e trattando il tuo pubblico con il massimo rispetto.

> Non rispondere a tutti i feedback

Ignora sempre i commenti dei cosiddetti “troll”, cioè coloro che dedicano il loro tempo a denigrare e insultare gli altri online. Queste persone esistono anche nella sfera immobiliare, quindi non stupirti se ricevi un commento da una di queste persone che si diverte a prendere in giro la tua immagine profilo o la tua agenzia: passate oltre!

Il nostro consiglio, in alternativa, è quello di prendere tutto con leggerezza e vedere il bicchiere mezzo pieno, poiché anche questo tipo di commenti di cattivo gusto può servirti a dimostrare agli altri che sei una persona seria ed anche autoironica. Prendere  queste situazioni e se stessi “a ridere”, molto spesso, è il miglior modo per mettere a tacere i troll.

> Non essere ripetitivo

Postare lo stesso contenuto più volte sui social network è una pratica largamente utilizzata e fondamentalmente corretta, ma il trucco è quello di modificarlo leggermente ogni volta che lo posti. Per esempio, se condividi un post riguardante un meeting per agenti immobiliari, realizza il primo post spiegando di cosa si tratta, ed un secondo post chiedendo ai tuoi contatti che cosa si aspettano dal meeting.

Un altro modo per creare delle varianti in questo senso, è quello di cambiare l’immagine del post: poiché dovresti cercare di arricchire gli articoli del tuo blog con tante immagini, gif, video e così via, utilizzale tutte ogni volta per creare differenti versioni di un post che rimandi allo stesso articolo, con variazioni come detto anche al testo in relazione all’immagine postata.

> Rispetta le “regole” dei gruppi

La maggior parte dei gruppi sui social network nascono per condividere idee e non permettono l’autopromozione, perciò utilizzali semplicemente per conversare con altri professionisti e potenziali clienti, in un ottica di personal branding immobiliare.

I gruppi Facebook solitamente mostrano sulla destra o nel primo post messo in evidenza dagli amministratori, il regolamento della community: leggilo ed assicurati che sia consentito postare dei link che rimandino al tuo sito web ad esempio, o la pubblicità di un evento che stai organizzando, o semplicemente la richiesta di collaborazione sulla vendita di un immobile che hai appena acquisito in esclusiva. Se non lo farai, potresti vederti recapitare dei messaggi di ultimatum, se sarai fortunato, oppure verrai direttamente estromesso dalla community con ricadute sulla tua immagine e sulle opportunità che avresti avuto partecipando attivamente alle discussioni del gruppo.

Altro piccolo consiglio è quello di rispettare il tema e l’obiettivo del gruppo: se ti trovi in una community chiamata “Annunci di lavoro per agenti immobiliari”, non postare i link ai tuoi immobili o un articolo che hai scritto riguardo agli incentivi fiscali per l’immobiliare, ma attieniti anche qui al tema per non passare da persona poco professionale e “spammosa”.

> Pubblica immagini di alta qualità coerenti con il tuo brand

Le strategie di social media marketing immobiliare davvero efficaci sono quelle che utilizzano media attrattivi e accattivanti, senza poi considerare che i post di Facebook corredati da immagini hanno un coinvolgimento dell’87%, perciò fate attenzione alla qualità della grafica che utilizzate.

Utilizzare immagini coordinate con i colori del tuo brand, che abbiano uno stesso format studiato a priori, non improvvisate e possibilmente che non presentino errori ortografici (ahinoi, ci capita spesso di imbatterci anche in questo!), è un ottimo biglietto da visita sia nei confronti dei tuoi colleghi, che soprattutto delle persone che stanno cercando un agente immobiliare.

> Non esagerare con l’autopromozione

Posta recensioni positive di clienti e colleghi, riferimenti a qualche contest che avete vinto o evento a cui avete partecipato in qualità di relatori, ma non esagerare. I tuoi lead vogliono essere a conoscenza delle tue abilitazioni, certificati, corsi di formazione frequentati e così via, ma principalmente vogliono conoscere te, i tuoi articoli, i tuoi immobili.

Dunque torniamo sull’argomento dell’autopromozione: non abbandonarti troppo spesso a scontati post celebrativi di te stesso e del tuo brand, e soprattutto non farlo senza fare riferimento a dei dati specifici che ti differenzino dagli altri agenti ed agenzie, avvalorando invece il premio ricevuto o il corso frequentato dal valore aggiunto che ne hai tratto evidenziato da numeri, qualifiche e statistiche.

agente-immobiliare-social-addicted-media-network

Strategie per umanizzare la rete

Come ti sentiresti a parlare con una macchina, con un bot? Saresti invogliato a mantenere una conversazione? Probabilmente no, ed è proprio per questo che non dovresti fare questo errore con i tuoi contatti. Perciò focalizzati su questi elementi:

> Messaggi irresistibili

Fa’ in modo che chi interagisce con te resti “intrappolato” dal tuo modo di comunicare e non se ne vada più, diventando prima tuo utente e poi tuo cliente affezionato e di lungo corso. Per far ciò, il tuo messaggio dovrà essere il più umano possibile, proprio come se i tuoi contatti stessero parlando con te faccia a faccia e non leggendo una frase su uno sfondo bianco.

Ti abbiamo già parlato più volte di quanto, oggi come non mai, il settore immobiliare abbia bisogno di essere “umanizzato”, in controtendenza ma proprio per questo a braccetto con un mondo sempre più digital e tecnologico, nel quale sarà proprio il fattore personale e relazionale del professionista a fare la differenza in mezzo a tante macchine.

> Condividi le tue conoscenze

Le tue conoscenze e competenze acquisite nel tempo nel mondo del real estate devono far parte della tua strategia di social media marketing immobiliare, ecco perché dovresti condividerle sul tuo blog, sui tuoi canali social e sul tuo website; non temere di esporre ciò che sai, i tuoi contatti apprezzeranno senza dubbio la tua trasparenza.

Conoscenze, competenze ed aggiornamento continuo sono, tra l’altro, fra le qualità che abbiamo reputato essere imprescindibili per un agente immobiliare, nonché fra le 6 qualità che le persone cercano quando decidono di affidarsi ad un agente immobiliare.

> Utilizza e valorizza la tua personalità

Ogni post deve essere espressione di te stesso e della tua personalità, non cercare di essere qualcun altro, sii autentico e vedrai che i tuoi lead interagiranno più volentieri con te. Un ottimo modo per far questo è tramite YouTube, pubblicare dei video su di te e della tua agenzia genera una maggiore copertura ed ottiene anche una maggior attenzione rispetto alle foto o ai testi. Mostra le proprietà da te gestite, crea una video-biografia per permettere ai tuoi contatti di conoscere al meglio con chi hanno a che fare, fornisci dei consigli ai tuoi clienti basati sulla tua esperienza e competenza nel settore immobiliare.

Sei un agente immobiliare? Crea ora il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

Iscriviti ora

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle novità in tema di social media marketing immobiliare? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Vuoi aiutare a migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team? Non dimenticare di condividere l’articolo “Social media marketing immobiliare: le migliori strategie” con i tuoi colleghi!