Dopo Facebook immobiliare, parliamo ora di un nuovo social network che solo da qualche anno sta riscuotendo il meritato successo, LinkedIn. LinkedIn è il social network professionale per antonomasia: mettere in atto una strategia di LinkedIn immobiliare potrebbe infatti essere un’ottima tecnica per migliorare la lead generation della vostra agenzia immobiliare.

Con questo non vogliamo dirvi che dovrete dedicare le vostre strategie di social media marketing solo alla gestione di una strategia di LinkedIn immobiliare, ma che comunque questo social merita un’attenzione costante e di tutto rispetto. Per aiutarvi a massimizzare l’efficacia della gestione del vostro profilo e della vostra pagina LinkedIn, abbiamo deciso di proporvi una serie di consigli che possano consentirvi di ottimizzarne così la capacità di lead generation.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora e crea il tuo Profilo Agente per migliorare la tua reputazione online, grazie all’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

 

Createvi una rete

agente-immobiliare-social-addicted-media-network

La prima cosa da fare nella vostra strategia di LinkedIn immobiliare è costruire la vostra rete e, se operate in ambito locale, non fatevi scrupolo alcuno ad aumentare al massimo la vostra rete sociale nella vostra città, provincia e regione. Non interpretate male questo messaggio però, la cosa più sbagliata che potreste fare è aggiungere tutti i collegamenti suggeriti da LinkedIn senza prima analizzarli, ritrovandovi con molti collegamenti fuori target e poco utili per la vostra agenzia immobiliare, e assicurandovi così il titolo di “spammer”.

Per questo motivo, quando scorrete tra i collegamenti consigliati, definite alcuni parametri e caratteristiche che questi devono avere, come ad esempio essere liberi professionisti, essere parte di certi gruppi o comunità, essere coinvolti nel settore immobiliare in qualche modo, e così via.

Per aumentare le possibilità di essere accettati dagli utenti più interessanti, personalizzate la richiesta di collegamento, assicurandovi di dare un motivo alla persona per farlo. Allo stesso tempo, assicuratevi di rispondere ai messaggi delle richieste di collegamento: molti contatti interessanti ed importanti, potrebbero nascere proprio da queste risposte.

Appena creato un collegamento, dategli il benvenuto e ringraziatelo per aver accettato la vostra richiesta, e magari offritegli la vostra disponibilità per rispondere a qualsiasi domanda in ambito immobiliare. Quando inizierete ad avere molti collegamenti, sarà difficile trovare la persona che cercate tra tutti questi, ma per ovviare a questo problema LinkedIn vi dà la possibilità di inserire dei “tag” ai vostri collegamenti, permettendovi di segmentarli come meglio credete. Andate su “La mia rete”, quindi “Collegamenti” e vedrete che scorrendo in basso troverete la parola “tag” sui vostri contatti: in questo modo potete definire dei gruppi in base all’interesse che hanno per la vostra attività (es: poco interessato, interessato, molto interessato).

Ok, avete costruito una rete di tutto rispetto su LinkedIn, ora però dovete rimanerci in contatto. Contattare ogni singola persona è improponibile, perciò potete sfruttare la funzione di esportazione dei contatti, cliccando su “La mia rete”, poi “Collegamenti” e infine “Esporta i collegamenti di LinkedIn”: così potrete facilmente inserire i vostri contatti di LinkedIn nel vostro CRM e gestirli molto più facilmente.

Blogging e LinkedIn immobiliare

agente-immobiliare-utilizzo-video-blog-personal-branding-formazione-workshop

Da un po’ di tempo è possibile creare un blog all’interno dello stesso LinkedIn, per ora disponibile nella sola modalità di lingua inglese (è comunque possibile creare contenuti in italiano, ma va selezionata la lingua inglese nelle impostazioni), che dà agli utenti la possibilità di connettersi con i propri contatti tramite un ulteriore canale. La funzionalità di cui stiamo parlando è LinkedIn Pulse, tentativo di LinkedIn di migliorare le sue capacità di creazione e di cura dei contenuti. Pulse permette di visualizzare articoli popolari e contenuti su misura per i vostri interessi, ed oltre a questo è possibile iscriversi alle notifiche giornaliere o settimanali delle news di Pulse, o alle notifiche immediate quando un influencer che state seguendo posta un nuovo contenuto.

Come ottimizzare il vostro profilo LinkedIn

Inserite il vostro sito web, i link agli altri social network e la vostra biografia che sottolinei la vostra esperienza nel settore immobiliare e le aree in cui siete specializzati. Avete lavorato con altre agenzie in passato? Avete delle certificazioni? Aggiungete anche questo genere di dettagli.

LinkedIn vi dà la possibilità di inserire diversi contenuti multimediali nelle sezioni Riepilogo, Esperienza e Formazione, perché non sfruttarla? Compilare questi campi vi darebbe la possibilità di mettere in bella vista i vostri progetti e alcuni dei vostri lavori. Magari avete avuto un volume di vendite più alto l’anno scorso o avete un favoloso listino immobili che avete aiutato i vostri clienti a vendere: qualsiasi cosa che vi differenzia dalla massa e rende la vostra agenzia unica, dovrebbe essere inserito.

Una volta che tutte queste informazioni sono state inserite, caricate un’immagine professionale di qualità che includa delle informazioni uniche sul vostro business. Più riuscite a trasmettere le vostre competenze, la vostra esperienza e il vostro duro lavoro, più un utente o un partner in cerca di un agente immobiliare su LinkedIn vi prenderà in considerazione in questa decisione.

Inoltre, LinkedIn vi dà la possibilità di riordinare le varie sezioni come preferite. Se avete vinto dei premi, ad esempio il Real Estate Award, potreste spostare questa sezione subito sotto il vostro riassunto così che sia immediatamente visibile. Siate sicuri che ogni sezione del vostro profilo sia completa e che non ci siano spazi lasciati in bianco. Il vostro profilo LinkedIn è il vostro riassunto sul web, quindi trattatelo con la stessa serietà con cui trattate un qualsiasi curriculum.

Per non farci mancar nulla, dovete sapere che è possibile indicizzare anche il proprio profilo LinkedIn, perciò, per migliorare la vostra SEO su LinkedIn potete inserire un’immagine professionale, un’ introduzione efficace (che descriva molto di più della sola vostra attuale esperienza lavorativa), aggiungendo inoltre le keyword con cui volete essere trovati in diverse sezioni del vostro profilo. Ricordatevi che a Google piace molto LinkedIn e se si cerca il nome di qualcuno sul motore di ricerca, tra i primi risultati ci sarà proprio il profilo LinkedIn.

Differenziatevi dalla massa

digitalizzazione-agente-immobiliare-social-youtube-twitter-linkedin-facebook

Una buona strategia di LinkedIn immobiliare deve puntare alla differenziazione della vostra agenzia da tutte le altre, perciò una volta inserite tutte le informazioni sulla vostra agenzia, pensate a come ottimizzarla nel tempo, differenziandola da quelle degli altri agenti.

Dei modi per farlo? Innanzitutto ci sono degli accorgimenti che nel loro piccolo potrebbero fare la differenza, come personalizzare l’URL di LinkedIn. Piuttosto che usare un URL con dei numeri confusionari e sostanzialmente inutili, inserite solo il vostro nome e cognome o la denominazione della vostra agenzia: questo rafforzerà l’idea di parlare con una persona, un’azienda, e non con un robot.

Sicuramente avrete inserito il vostro sito web tra le vostre informazioni di contatto, ma nel farlo probabilmente non avete pensato di non utilizzare il testo di ancoraggio di default della lista di LinkedIn. Perciò, andate sul vostro profilo e modificate questa voce cliccando su “Altro”, ed inserendo qualcosa di più attrattivo per le persone che visitano il vostro profilo: questo vi aiuterà ad aumentare il numero dei clic sul link del vostro sito web.

I due appena proposti sono solo dei piccoli accorgimenti; se invece siete motivati a differenziarvi dagli altri agenti con la vostra strategia di LinkedIn immobiliare, potete farlo creando una pagina LinkedIn per la vostra agenzia. Innanzitutto assicuratevi che le informazioni della vostra agenzia siano corrette e aggiornate, non solo su LinkedIn ma su ogni social media da voi presidiato. Per essere sicuri di non dimenticarvi di farlo, potete aggiungere degli amministratori che si occupino esclusivamente dei vostri profili.

Per far sì che la vostra pagina sia davvero efficace, attivate strategie di Content Marketing per umanizzare il più possibile l’agenzia stessa. Condividete almeno due contenuti al giorno di una certa rilevanza: questo non migliorerà solo la vostra presenza su LinkedIn, ma indirizzerà il traffico di utenti dalla vostra pagina LinkedIn al vostro sito web. Se ve la sentite di intraprendere la strada degli scrittori, potete creare e condividere i vostri contenuti. C’è forse modo migliore per allargare la vostra rete e mantenere interessata la vostra audience?

Pensateci, quando fate delle ricerche tra le pagine di LinkedIn, queste hanno quasi sempre qualcosa in comune: sono tutte simili fra loro. Certo, ogni agenzia ha delle caratteristiche ed alcune strutturano il loro profilo meglio delle altre, ma quasi sempre c’è mancanza di personalità. Tramite SlideShare, una piattaforma di cui parleremo in seguito, è possibile ovviare a questo problema caricando dei video che compaiano nella homepage della vostra pagina agenzia e in quella dei vostri follower.

Ogni contenuto multimediale che create (sempre che abbia un buon contenuto informativo), può aiutare la vostra pagina LinkedIn ad essere più efficace. Proprio come foto, grafici, articoli, ecc., sono altamente performanti in altri social network, anche su LinkedIn possono essere utilizzati per migliorare la vostra strategia di social media marketing.

Aumentate la lead generation

Uno dei modi migliori per aumentare il numero di contatti è quello di creare o di entrare a far parte di gruppi. Nel caso decidiate di crearne uno, basatelo su un argomento rilevante per la vostra agenzia immobiliare e nello specifico per la vostra area, al fine di accrescere delle community, per generare nuove idee per i vostri contenuti, per generare infine dei nuovi lead.

Creare un gruppo ha molti benefici, ma quello principale è quello di poter diventare degli opinion leader e delle guide per i venditori e i compratori nella vostra area. Nel caso invece decidiate di entrare in un gruppo già esistente, siate sicuri di interagire il più possibile con gli altri membri per migliorare la vostra presenza online.

Secondo LinkedIn, il vostro profilo è 5 volte più visto se fate parte e siete attivi nei gruppi. Ma ricordatevi che i gruppi hanno come interesse la community e non voi: perciò partecipate, ma per supportare la community, non per vendere degli immobili.

Sapevate inoltre che se fate parte di un gruppo, potete mandare un messaggio ad un altro utente all’interno dello stesso gruppo senza essere dei collegamenti di 1° grado? Ora lo sapete.

Connettete LinkedIn con altri media e viceversa

LinkedIn non è un mondo a parte, è il caso infatti di promuoverlo e crescere il vostro network professionale anche tramite il vostro sito web aggiungendo un badge che indirizzi alla vostra pagina LinkedIn. Oltre a connetterlo con il vostro sito, potete inserire un pulsante per le condivisioni, al fine di facilitare la condivisione dei contenuti da parte dei vostri utenti, aumentando così il traffico al vostro profilo e al vostro sito web.

Sponsorizzate i vostri contenuti

Un’ulteriore opzione per massimizzare la presenza su LinkedIn è quella di usare gli aggiornamenti sponsorizzati, una funzionalità che come per Facebook, permette di aiutare i brand a targettizzare i loro contenuti a segmenti specifici della loro audience.

Per le piccole agenzie immobiliari, LinkedIn favorisce una strategia con budget contenuti, per saperne di più visitate questo link.

Aprite un account SlideShare

LinkedIn è proprietario della famosa piattaforma di presentazioni SlideShare che permette di caricare le vostre presentazioni in Powerpoint o PDF e salvarle nella sua libreria. Questo contenuto aiuterà la vostra indicizzazione, a patto come sempre, che il contenuto sia rilevante.

SlideShare può essere utilizzato in diversi modi, per iniziare a farlo dovete creare un profilo, utilizzate magari il login di LinkedIn, e caricate la vostra presentazione che poi dovrete modificare, dandole un titolo attrattivo e utilizzando delle keywords ricercate.

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, è possibile inserire dei video su LinkedIn, per farlo dovete appunto utilizzare SlideShare. Per farlo dovete innanzitutto creare un account SlideShare, caricare in seguito un video su YouTube, caricare la presentazione sul vostro account SlideShare ed inserite il link del video di Youtube sulla prima slide della vostra presentazione, per ultimo, pubblicate la vostra presentazione sul vostro profilo.

Conclusioni

Mettere in piedi una strategia di LinkedIn immobiliare, significa aiutare voi stessi e le vostre agenzie a migliorare la vostra lead generation, garantendo la crescita del vostro business . LinkedIn è nato con lo scopo di essere l’unico social network completamente dedicato ai professionisti, fate parte della sua rete e seguite i nostri consigli per ottenere i vantaggi che solo un social network come LinkedIn può darvi.

Sei un agente immobiliare? Crea ora il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle modalità di utilizzo di LinkedIn nel settore della mediazione immobiliare? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.