In un’epoca in cui Internet regna sovrano, personalizzare le relazioni con i propri clienti è diventato fondamentale, così come creare contenuti immobiliari validi ed innovativi.

Inoltre, con l’aumentare delle piattaforme social, oggi per gli agenti diventa necessario avere una forte presenza online, sviluppando contenuti immobiliari ad hoc per ciascun canale… un compito tutt’altro che facile. Sono finiti i giorni in cui un messaggio, solo perché preparato con cura, poteva in modo relativamente semplice raggiungere le masse!

I tuoi acquirenti infatti non passano semplicemente in rassegna i siti web, ma prendono le loro decisioni in base a quello che leggono. Il content marketing diventa così lo strumento con cui dominare i risultati di ricerca, creando fiducia e attraendo nuovi clienti.

Che si tratti di una guida sulle case in vendita o di un elenco di locali famosi, la content strategy deve ruotare attorno all’acquirente ed al venditore… ciò significa cercare modi innovativi per mostrare il tuo inventario, la tua esperienza e la tua personalità.

In questo articolo capiremo come creare dei contenuti immobiliari originali per ottenere un prezioso vantaggio competitivo.

Prima di esaminare i nostri consigli però, vediamo cos’é utile sapere prima di passare all’azione!

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Scopri come funziona

Marketing con i contenuti immobiliari: trasformare lo user engagement in profitto

Nel mondo virtuale del “www”, i visitatori possono semplicemente leggere ed apprezzare i tuoi contenuti immobiliari decidendo di non usufruire del prodotto o servizio che offri. Quello che è importante, quindi, è che i tuoi contenuti creino fiducia verso il tuo brand, così che tu possa acquisire un certo prestigio nel settore immobiliare.

Ciò di cui hai bisogno è più di un semplice contenuto. Hai bisogno di strategia. Hai bisogno di un piano su come coinvolgere il pubblico e su come trasformare quel coinvolgimento in profitto.

Da dove iniziare? Innanzitutto cerca di avere chiaro:

1. Qual è il tuo obiettivo

  • Costruire fiducia e rapporto con i tuoi clienti
  • Attrarre nuovi prospect
  • Fornire soluzioni ai problemi dei clienti
  • Costruire partnership strategiche

2. Che tipo di contenuti dovresti pubblicare

Se leggi la stragrande maggioranza degli articoli sul content marketing, sarai portato a credere che sia sufficiente scrivere blog post. In realtà, il contenuto può avere tantissime forme: video, infografiche, e-books…

Queste categorie sono suddivise per tipo (guide, tutorial, ecc.) o per argomento (lead management, lead generation, web marketing, tecniche di vendita, ecc.).

3. Di quali risorse avrai bisogno

Dipende dal tipo di contenuto che vuoi produrre e dalle caratteristiche della tua attività. Indipendentemente dalle dimensioni, tuttavia, devi avere qualche scrittore o blogger di talento all’interno del team della tua agenzia immobiliare.

4. Come misuri i tuoi sforzi

Devi anche tenere traccia di quale sia il tasso di conversione dei tuoi contenuti immobiliari: quale tipo di contenuto o argomento interessa maggiormente ai clienti e crea nuovi lead? Uno dei nostri strumenti preferiti per determinare questi dati è Google Analytics.

Hey! Abbiamo realizzato una guida completa alle metriche di misurazione dell’engagement del tuo sito immobiliare

Idee per contenuti immobiliari creativi: cosa puoi (e dovresti) sfruttare

Passiamo ora in rassegna i principali strumenti che puoi utilizzare per creare contenuti immobiliari davvero innovativi:

1. Video

I video tour sono un ottimo modo per rendere più vivaci le tue inserzioni e, grazie ad un ottimo blog immobiliare, puoi anche creare un ottimo post. Se vuoi davvero fare un video memorabile, potresti prendere in considerazione l’idea di inserirci qualche tuo collega ad esempio, che racconta le caratteristiche della proprietà in vendita. Non stiamo parlando di spendere migliaia di euro, ma girare un mini-video molto semplice che mostri “dal vivo” le proprietà in vendita.

Se hai una proprietà vacante, potresti anche considerare di offrirla agli studenti di cinema delle scuole superiori come location per il loro ultimo thriller horror. In questo modo potrai contribuire positivamente alla tua comunità locale e mostrare la proprietà ad un pubblico completamente nuovo.

Il video marketing può anche essere una spesa onerosa per alcuni, ma gli agenti immobiliari abilitati che lo utilizzano per le loro inserzioni hanno un significativo ritorno sull’investimento (ROI). L’85% degli acquirenti e venditori infatti desidera lavorare con un agente che ricorre a video di presentazione. Inoltre, le case in vendita accompagnate da dei video, ricevono quattro volte più richieste di quelle che invece non lo sono.

Una volta che hai ottenuto il risultato che volevi, carica i tuoi video su Youtube. Più popolare dei siti web di annunci, YouTube è ora la principale fonte per la ricerca di video di chi è in cerca di una casa. Valuta la possibilità di aprire il tuo canale immobiliare su YouTube e assicurati di utilizzare parole-chiave nei titoli dei tuoi video. Una volta pubblicati, puoi condividerli facilmente tramite altri social network ed inserirli anche nel tuo sito web.

Inoltre i droni, o sistemi di velivoli senza pilota, sono una delle idee di marketing per i contenuti immobiliari più esclusive ed innovative. Possono mostrare ai potenziali acquirenti le viste aeree dell’intera proprietà, la vicinanza ai servizi e molto altro ancora.

2. Consigli

Per dirla in parole povere, acquistare o affittare una casa è una novità. Se i tuoi clienti si stanno trasferendo in una casa più grande, o in una più piccola, una nuova casa offre nuove possibilità o esigenze quando si tratta di arredamento, elettrodomestici ed altri prodotti per la casa. Ogni volta che acquisti un nuovo gadget o un nuovo mobile, prendi in considerazione i pro e i contro, concentrandoti in particolare su come questi oggetti contribuiranno alla vita di tutti i giorni: il nuovo tostapane che tosta due panetti contemporaneamente, ma occupa pochissimo spazio sul bancone; il piedistallo girevole per TV che dona al salotto molta più dinamicità; ecc… Inserisci questi pensieri nell’annuncio immobiliare per fare capire l’importanza delle tue decisioni di acquisto e come queste aumentano il valore dell’immobile.

“WeAgentz è il Tripadvisor degli agenti immobiliari” – Il Sole24Ore
Sei un Agente Immobiliare? Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz, è gratuito!

Scopri come funziona

 

3. Sketch

Gli agenti immobiliari sono venditori ed i venditori hanno delle forti personalità. Approfittane! Usa l’umorismo girando alcuni brevi sketch comici con gli altri agenti e collaboratori della tua agenzia immobiliare per creare dei contenuti immobiliari creativi. Nel settore immobiliare si creano relazioni e si passa molto tempo con ciascun cliente, quindi dimostra che sei qualcuno con cui si divertiranno a lavorare a stretto contatto.

4. Interviste

Alcuni potrebbero non essere d’accordo con l’idea di lasciare entrare i clienti nella routine e nelle esperienze di vita di un venditore, sostenendo che è meglio tenere separati gli affari dai fini personali della transazione. Mentre siamo d’accordo sul fatto che sia importante andarci piano, perché non dare ai proprietari la possibilità di dimostrare il valore della propria casa?

Prova ad intervistarli (sia adulti che bambini) sul perché amano la proprietà. Cosa li ha spinti a scegliere inizialmente la casa? Qual è la loro stanza preferita? Il loro posto segreto? Senza essere troppo invasivi, si potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di filmare una loro giornata tipica o, meglio ancora, consegnare la fotocamera e lasciare che forniscano loro stessi una prova visiva delle cose che rendono la loro proprietà degna di essere acquistata.

5. Ebook

Crea ebook che mostrino le case in vendita, ma che trattino anche di argomenti di interesse per il tuo target. Gli ebook sono appositamente progettati per il download e la lettura su un dispositivo digitale. Sono degli strumenti di marketing multicanale unici perché guidano con successo i lead con un investimento minimo o nullo da parte dell’agente.

Durante la stesura del tuo ebook, tieni presente che non dovrebbe trattare esclusivamente del tuo prodotto o servizio, piuttosto di argomenti del settore immobiliare di cui sei molto informato. Se i tuoi lettori notano che sei competente in quello specifico argomento, saranno più propensi a visitare il tuo sito web in seguito. Inoltre, aggiungi una call-to-action (CTA) alla fine del tuo ebook per spingere i clienti a compiere l’azione successiva.

6. Infografica interattiva

Quando crei un’infografica, dovresti capire l’argomento di cui il tuo pubblico vuole davvero saperne di più e quindi condurre ricerche tramite sondaggi o interviste. La personalizzazione del design è la soluzione migliore per distinguersi, invece di seguire dei modelli banali e pronti all’uso.

Se si dispone di dati e contenuti validi, è possibile trasformare l’infografica in un white paper, un comunicato stampa o incorporarne alcune parti in una campagna email.

7. Gallery con foto della zona di vendita

Perché descrivere un luogo quando puoi mostrarlo? Mostra al mondo quanto è bella l’area in cui lavori ogni giorno. Puoi anche inserire delle foto nella tua strategia per i social media.

Come agente, hai più potenziale per i contenuti immobiliari di quanto chiunque potrebbe mai averne. Approfittane e ti differenzierai tra i tuoi concorrenti.

Per approfondire leggi Come scattare fotografie di qualità per annunci immobiliari

8. Snapchat o Instagram Stories

Il settore immobiliare punta tutto sulle immagini e quindi i contenuti immobiliari che crei potrebbero raggiungere meglio il tuo pubblico su Instagram o Snapchat. Snapchat In Italia? Assolutamente sì, ed il fatto che quasi nessuno lo usi in questo settore è una grande opportunità, specialmente se il tuo target è quello dei Millennials. Potresti stupirli, e non poco, mostrandoti attento ed attivo in uno dei loro social network alternativi preferito.

Millennials immobiliare

Come? Snapchat promuove il coinvolgimento e la fidelizzazione del pubblico attraverso la condivisione di snap, foto o video in tempo reale. Fare ricorso a delle storie per la tua attività permette ai follower di avere uno sguardo dietro le quinte del tuo mondo.

Le immagini o i video di Instagram possono essere conservati in modo permanente attraverso il feed o per 24 ore attraverso le storie di Instagram. Instagram può essere inoltre un ottimo canale in quanto conta 1 miliardo di utenti attivi mensilmente di cui il 53% sono compresi in un’età tra i 18-29 anni. Il brand engagement inoltre è 10 volte superiore rispetto a Facebook. La novità di IGTV poi farà parlare molto di sé in ambito strategico.

Le opportunità sono infinite con le storie di Snapchat ed Instagram, sopratutto in un mercato immobiliare vergine come quello italiano, ma assicurati prima di avere un solido piano di contenuti.

Se vuoi saperne di più leggi Real Estate e Social Network: Instagram immobiliare

9. Board Pinterest

Le board Pinterest sono un ottimo modo per fornire immagini ed informazioni a target specifici. È possibile creare una board Pinterest per un singolo immobile che, in aggiunta, alle foto delle proprietà, mette in evidenza i principali vantaggi dell’area.

10. Campagne email di storytelling

La natura narrativa del content marketing è ora una priorità strategica. Le storie umanizzano il tuo marchio e permettono di connetterti emotivamente con i tuoi clienti.

Ad esempio, potresti raccontare la storia di un quartiere famoso o raccontare quanto è importante la zona nella quale è ubicato l’immobile che hai appena acquisito per le generazioni che sono cresciute lì.

Quindi, potresti trasformare queste email in un blog post. Per gli agenti immobiliari che non aggiornano il loro blog, questi tipi di email creeranno un collegamento con i clienti attuali e potenziali, offrendo contenuti accattivanti direttamente nella loro casella di posta elettronica.

11. Newsletter

L’email marketing è una delle strategie migliori per instaurare una relazione iniziale con i clienti. Inserisci nel tuo database gli indirizzi email che dei potenziali clienti ti lasciano negli appositi form del tuo sito web o grazie a qualsiasi altra iniziativa anche offline atta a questo scopo. Invia agli abbonati le email relative ai loro argomenti di interesse: avvisi sui prossimi eventi Open House, nuove case sul mercato, notizie sui seminari che stai offrendo nell’area, ecc… (nota: se lavori in aree geografiche diverse, devi segmentare i tuoi iscritti alla newsletter in base alla loro posizione geografica, assicurandoti che ricevano solo email ed aggiornamenti pertinenti).

Per approfondire gli ultimi due punti leggi Email marketing immobiliare: una priorità per ogni agente

12. Campagna email di lead nurturing

Le campagne email di lead nurturing guidano gli utenti verso la casa dei loro sogni.

Lascia ai tuoi clienti una traccia adattando le tue interazioni ai loro interessi in base alle azioni che hanno intrapreso. Se hanno partecipato per la prima volta ad un evento Open House con te, invia loro un’email con altri eventi di visite aperte nella stessa zona. Se hanno partecipato per la prima volta al seminario su un homebuyer, invia loro il tuo ebook “10 cose che ogni nuovo acquirente dovrebbe sapere”. Fornisci contenuti immobiliari che aiuteranno i tuoi clienti a fare il passo successivo.

13. Webinar

Pianificare un webinar può essere un ottimo modo per attirare l’attenzione sulla tua agenzia. Organizza dei webinar dai titoli accattivanti e di valore, come ad esempio “12 cose poco conosciute da cercare in una nuova casa”, fornendo delle risposte ai problemi o dubbi dei clienti. I webinar possono anche essere riutilizzati come video di YouTube, in quanto sono dei contenuti immobiliari che possono rimanere in modo permanente sul tuo sito web!

14. Seminari gratuiti per gli acquirenti immobiliari

Metti a disposizione della comunità le tue conoscenze tenendo mini-seminari.

Ricorda, oggi gli utenti vogliono che tu condivida alcune delle tue conoscenze gratuitamente prima di investire tempo e denaro nella tua attività. Sì, ci vorrà tempo ed energia, ma i partecipanti ne saranno colpiti ed avranno stabilito una relazione con te. Questo rapporto tornerà a tuo favore quando saranno pronti a fare il loro acquisto.

15. Riviste locali

Quando si tratta di proprietà immobiliari, è importante focalizzare i propri sforzi sul mercato locale. Scrivere su riviste o su giornali locali è un ottimo modo per far conoscere te e il tuo brand. Prova a mostrare le tue conoscenze di settore, scrivi ad esempio su come l’aumento dei prezzi delle case sul mercato dimostra che la città sta diventando più popolare e richiesta.

16. Brand

Il tuo brand è il tuo più grande alleato – questo significa anche creare penne, quadernini ed altri gadget che riportano il tuo marchio. Distribuisci alcuni oggetti con stampato il logo del tuo brand nei festival e negli eventi locali per farti conoscere da un target nuovo. In poche parole, inizia a fare personal branding immobiliare per farti conoscere ed apprezzare!

17. Calcolatori interattivi e quiz

Puoi ottenere un vantaggio sui tuoi concorrenti attraverso contenuti interattivi. Senza nemmeno avere una conversazione diretta, puoi guidarli nel tuo marketing funnel. Il contenuto interattivo può generare 12 volte più lead rispetto ad un altro tipo di contenuto.

Ad esempio, con un calcolatore di mutui è possibile confrontare le differenze di prezzo abbastanza facilmente. Invece di chiedere all’utente di inserire valori, vengono date loro delle opzioni di scorrimento. Chiedendo più cose si può ottenere un profilo cliente completo. La combinazione di questi fattori rende l’intera customer experience utile e coinvolgente.

Mentre un calcolatore di mutui è perfetto per i prospect che si trovano nel mezzo del funnel, puoi creare divertenti quiz per chi è in cima al funnel. Pensa a quiz come “A quale celebrità piacerà stare a casa mia?” in modo da capire le caratteristiche di ciascun cliente ed immobile in vendita. Un ottimo strumento per questo fine è SurveyMonkey.

18. Podcast

Si possono ascoltare mentre si guida, si porta a spasso il cane, si fanno le faccende domestiche o si pranza. Quindi, perché non approfittare della crescente popolarità dei podcast ed inserirli nel tuo canale?

Potresti creare un mix di podcast in cui parli solo tu ed altri in cui fai delle interviste. Nel caso di interviste, assicurati di intervistare delle persone interessanti come ad esempio i residenti locali con i quali potresti parlare del quartiere, o colleghi con cui discutere delle sfide del settore! Le persone non devono vedere l’ora di scoprire cosa inventerai per il prossimo episodio. Se raggiungi questo obiettivo, niente ti potrà fermare.

Conclusioni

Abbiamo visto quindi che il content marketing rappresenta una delle strategie fondamentali nel contesto del web marketing immobiliare e che per attuarla è necessario pianificare, creare e promuovere dei contenuti in grado di distinguersi per il valore offerto nei confronti di uno specifico target. Perché tale strategia si riveli efficace, è necessario che i destinatari trovino utili i contenuti, finendo per essere coinvolti da essi.

Per questo motivo, i contenuti informativi e la comunicazione attraverso il web sono diventati strategicamente fondamentali per raggiungere la propria audience, soprattutto nel caso delle aziende B2C come sono in buona parte le agenzie immobiliari.

Il content marketing oggi necessita dei giusti strumenti che possano trasformare i visitatori in clienti ed in seguito in profitto anche nel medio e lungo termine. E’ inutile infatti avere tanti utenti sul proprio website se questo non e’ in grado di trasformare queste visite in contatti reali. Sarebbe come affidare un incarico ad un venditore per niente bravo che non riesce a chiudere neanche la trattativa più “facile”.

La competizione pubblicitaria tra agenzie immobiliari è spesso elevata, acquisire competenze nell’ambito del web marketing immobiliare può essere determinante per stracciare la concorrenza. Avere gli strumenti senza traffico o viceversa equivale al pescatore che tenta di catturare pesci con una rete bucata.

Quelle elencate in questo articolo sono solo alcune delle possibilità per dare nuova vita ai tuoi contenuti immobiliari. Prenditi del tempo per pensare a delle idee alternative e, molto presto, inizierai ad avere meno concorrenza e più clienti.

Pensi che queste idee possano funzionare? Facci sapere quali risultati hai ottenuto seguendo i nostri consigli. Scrivici nei commenti qui sotto e condividi l’articolo!

…e non dimenticarti di iscriverti a WeAgentz per curare al meglio la tua reputazione online!

Scopri come funziona

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle insospettabili fonti per i tuoi contenuti immobiliari? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.