“Cosa posso fare per ottenere più contatti e risultati dal sito web della mia agenzia immobiliare?”

Questa è una domanda che sicuramente ti sarai fatto più e più volte ed alla quale, in questo articolo, cercheremo di trovare una risposta esauriente. Molti mediatori pensano erroneamente che il loro sito web immobiliare sia poco visitato e per questo preferiscono investire sui portali. Certo, è una profezia che si auto avvera se non promuovi il tuo sito web, la tua fonte principale di contatti.

Indice
–> Come riconoscere un pessimo sito web immobiliare
–> Come migliorare la user experience del tuo website
–> Sito web responsive: l’evoluzione mobile friendly
–> Trasformare il tuo sito web immobiliare in uno strumento strategico di lead conversion

Ma non basta fare promozioni solo su Facebook per far funzionare il proprio website. Infatti se esso non viene curato sotto certi aspetti, continuerà sempre ad essere un pessimo sito web immobiliare. La maggior parte delle agenzie, ad esempio, sceglie di adottare dei siti template, ovvero delle soluzioni a basso costo con una grafica predefinita. In sostanza, chi acquista questi template rinuncia ad avere una propria identità online, presentandosi praticamente con lo stesso sito web dei concorrenti che hanno avuto la loro idea.

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Scopri come funziona


In questo articolo vogliamo quindi mostrarti l’importanza di adottare una serie di accorgimenti che possano trasformare il tuo sito web immobiliare in un cavallo di battaglia con cui ti puoi differenziare dai concorrenti.

Pronto? Partiamo!

Come riconoscere un pessimo sito web immobiliare

Il tuo web designer ha creato per te un nuovissimo sito web. Lo adori, e lo hai pagato profumatamente, il che significa che ora deve avere successo, giusto?!

Non esattamente. Dopotutto, non significa che solo perché tu sei soddisfatto del sito, allora anche i tuoi clienti lo saranno. Ecco allora alcuni segnali a cui prestare attenzione quando valuti il tipo di impatto che il tuo sito web immobiliare sta avendo sui visitatori.

Lo hai creato, ma nessuno ci sta entrando.

Se non ricevi traffico sul tuo nuovo website, supponendo che tu ne abbia avuto un altro prima, è probabile che i tuoi clienti non riescano a trovarlo. Ciò significa che hai trascurato i tuoi doveri in fatto di SEO immobiliare. Se stai riprogettando il tuo sito web immobiliare, probabilmente anche i tuoi URL stanno cambiando. Per questo, devi utilizzare i “301 Redirect” di dominio per segnalare ai motori di ricerca dove incanalare tutto il traffico che hai guadagnato con il tuo vecchio sito web, altrimenti lo perderai.

Il tuo Bounce Rate è alle stelle

Le persone visitano una pagina del tuo sito e poi escono. Perché? Perché non hanno trovato quello che stavano cercando. Se utilizzi una Bait-and-Switch Keyword (ad esempio indirizzi chi cerca “previsioni meteo a Milano” al tuo sito web di case vacanza) o se utilizzi un layout non adeguato per i contenuti più importanti, i visitatori preferiranno guardare altrove piuttosto che rimanere sul tuo sito web.

Il bounce rate è l’espressione di un rifiuto nonostante l’iniziale fiducia riposta nel tuo sito, per questo i siti dall’alto bounce rate non sono visti di buon occhio da Google.

Tutto il tuo traffico si trova sulla home page

Sicuramente il tuo sito è molto più della tua home page, ma quest’ultima è anche la tua vetrina. Se è un disastro, le persone non vorranno avventurarsi oltre per vedere cosa c’è dietro. Non cercare di inserire ogni informazione in un unico URL. Mantieni invece la tua home page semplice, con barre di navigazione chiare in modo che i visitatori possano trovare esattamente quello che stanno cercando.

Nessuno si sta registrando

Vuoi che le persone compilino il tuo form di contatto e si iscrivano alla tua mailing list, ma stai rendendo questo processo troppo difficile per loro. Con Google Suggest, le password salvate e gli aggiornamenti automatici, navigare su Internet è diventata un’attività passiva. Non aspettarti quindi che le persone ti contattino subito o scorrano fino alla fine della pagina per cercare la tua Call-to-Action (CTA). Pensa ai tuoi visitatori come se fossero il tuo gregge e, guidali!

Non piaci a nessuno

Nessuno condivide il tuo sito web attraverso i social media o mediante link. Questo può essere dovuto al fatto che nessuno conosce il tuo nuovo sito web. Probabilmente non hai niente che possa piacere. Ci vuole tanto duro lavoro, know-how e fiuto per creare dei contenuti condivisibili. Crea quindi blog post, video e newsletter che siano innovativi, perspicaci e provocatori, o assumi qualcuno che possa farlo per te.

Come migliorare la user experience del tuo website

Pazienza, fiducia, energia e tempo… questa è la formula magica per gli agenti immobiliari che vogliono vendere case. In questa nicchia di mercato, Internet è diventato lo strumento principale di ricerca, innescando una vera e propria rivoluzione per il mercato immobiliare. Agli annunci su giornali e riviste di settore si sono aggiunti così quelli virtuali sui portali di annunci e sui social media.

Per questo motivo, in un’era sempre più digitale, è fondamentale avere un sito web accattivante ed efficace per avere un vantaggio competitivo. Un recente studio della National Association of Realtors americana, inoltre, asserisce che il 99% dei Millennials effettua ricerche online durante il processo di acquisto di una casa, quindi la tua presenza online è in definitiva la prima impressione che loro hanno su di te.

dati ricerce immobili online

Fonte: Rapporto Realtor 2017

Le agenzie immobiliari hanno così deciso di aprire un proprio sito internet per avere visibilità sul web e per:

  • ottenere facilmente nuovi contatti da convertire in lead;
  • gestire autonomamente la propria attività in modo efficace ed efficiente;
  • aumentare la propria brand awareness;
  • fissare degli incontri diretti con i clienti potenzialmente interessati.

Ma come abbiamo detto, se non si adottano i giusti accorgimenti si rischia solo di creare un sito vetrina o di presentazione, che non porterà traffico sufficiente per sfruttare a pieno i vantaggi della rete.

Detto questo, come può il design del tuo sito web infondere un senso di fiducia negli utenti ed incoraggiarli a sceglierti?
Di seguito troverai una serie di pratiche di web design in grado di migliorare le prestazioni di qualsiasi website ed offrire una user experience piacevole, evitando di diventare noti nel settore solo perché si ha un pessimo sito web immobiliare.

1. Content Layout

Per coinvolgere i clienti, i contenuti devono rispondere alle loro esigenze. Di solito nel settore immobiliare si tende a bombardare l’utente con troppi testi.

È fondamentale che il contenuto in ogni pagina sia coerente con il percorso di ricerca dell’utente. Ad esempio l’home page può mostrare un core messaging convincente, seguito da un’opzione di ricerca personalizzata, e collegato ad una lista di proprietà, ai profili degli agenti immobiliari e così via.

In questo mercato di nicchia, in particolare, è essenziale che il contenuto sia visivamente convincente ed accattivante. Le fotografie professionali di alta qualità delle case in vendita disponibili inducono il visitatore a prendere contatto con la tua agenzia poiché forniscono già un’idea di cosa aspettarsi. Se ad esempio una vista sul mare o una nuova cucina possono essere significativi per un visitatore, assicurati di menzionarli nei tuoi annunci.

Anche un video può essere molto efficace, come un tour “virtuale” della casa o un video in cui gli agenti di vendita illustrano l’immobile nel dettaglio. Potrebbe anche spiegare di quale tipologia di immobili si occupa la tua agenzia, o mettere in evidenza alcuni dei servizi che sei in grado di offrire.
Secondo i dati riportati da Google, nel mondo ben il 70% degli acquirenti immobiliari infatti utilizza i video-tour virtuali, quando sono disponibili, per visionare le case in vendita, mentre l’86% ne fa uso per conoscere qualcosa in più su una determinata città o quartiere.

Infine puoi inserire nella sezione “Chi siamo” anche testimonianze, profili di agenti ed altri eventuali elementi aggiuntivi che si possono condividere con gli utenti, per offrire loro valore ed ispirare fiducia.

2. Email marketing / Newsletter

L’email marketing immobiliare può essere uno strumento incredibilmente efficace per raccogliere informazioni di contatto e migliorare la user experience, inoltrando agli utenti delle informazioni sulla tua agenzia immobiliare. Spesso questo strumento è un componente essenziale per aiutare a convertire gli utenti potenziali in clienti effettivi. Tuttavia, il primo passo per realizzare un’efficace strategia di email marketing è quello di raccogliere le informazioni di contatto dei potenziali clienti, inserendo dei “ganci” in diverse parti del tuo sito web.

Una volta ottenuta la loro email, è possibile inviare sconti, informazioni sul mercato immobiliare e contenuti che permettano di mantenere viva l’attenzione degli utenti. Inoltre, puoi informare i tuoi contatti sulle promozioni attive nella tua agenzia, presentare gli immobili che rientrano nelle loro richieste e così via…

In aggiunta, è importante ricordare che il pulsante “Iscriviti” relativo alle email deve essere progettato pensando all’utente. Un pulsante vivace e ben visibile, con un breve messaggio ed un’interfaccia semplice, è l’ideale per invitare i visitatori a cliccarci sopra.

3. Mobile è un must

Sempre secondo la National Association of Realtors (NAR), il 50% dei clienti delle agenzie immobiliari utilizza un dispositivo mobile o un tablet per cercare la casa ideale.
In generale, un sito web responsive è l’opzione migliore per migliorare la fruizione dei siti web da dispositivi mobile. Infatti, avere un sito Internet responsivo garantisce, indipendentemente dalla piattaforma di navigazione (tramite mobile, desktop o tablet), un adattamento del design allo schermo.
Un’esperienza utente scadente su dispositivi mobili può comportare un’elevata frequenza di rimbalzo con un conseguente dirottamento dei clienti su siti web di agenzie concorrenti.

utilizzo mobile ricerca immobile

Fonte: Rapporto Realtor 2017

4. Informazioni di contatto in evidenza

Nel settore immobiliare più che in ogni altro settore, è molto importante rendere semplice ed immediata la possibilità di entrare in contatto con un professionista, in questo caso l’agente immobiliare. È probabile che i clienti che desiderano acquistare o affittare una casa abbiano delle domande da porti prima di vedere un immobile. La pagina “Contatti” deve raggruppare in un’unica sezione tutte le informazioni utili: email, numero di telefono, partita Iva, città, indirizzo e mappa dell’agenzia immobiliare.

5. Aggiungi form di contatto

Il form di contatto è utile nella raccolta di nuovi indirizzi email da convertire in contatti.
Inserisci un form di contatto in ogni scheda prodotto di ciascun immobile. Se l’offerta sarà interessante per il target, allora l’utente contatterà l’agenzia per:

  • richiedere informazioni aggiuntive circa l’offerta;
  • chiedere un preventivo;
  • fissare un appuntamento.

L’obiettivo finale è soddisfare il cliente e convincerlo ad iscriversi alla newsletter. Fai in modo che ad ogni scheda immobile sia associato un agente responsabile con tutti i contatti in evidenza (possibilmente anche con la foto) ed un form di contatto semplice ed immediato. Solo così eviterai di avere un pessimo sito web immobiliare in fatto di user experience, il che non ti porterebbe di certo alcun risultato.

6. Motore di ricerca interno

L’utente deve essere il centro di tutto. Se l’utente che naviga nel tuo sito web trova facilmente le risposte a ciò che cerca, sarà incentivato a contattare la tua agenzia immobiliare. Inutile fargli perdere tempo con animazioni o presentazioni interminabili, quando ad esempio, ha già le idee chiare in quanto è alla ricerca di un appartamento nella periferia di Roma con un budget dai 200.000 ai 220.000 euro. Un buon motore di ricerca interno che consenta al visitatore di inserire il budget, la posizione e la tipologia di immobile che sta cercando, accorcia notevolmente i tempi di ricerca dell’immobile desiderato.

7. Opzioni di ricerca avanzate

Un motore di ricerca con funzioni facili da utilizzare e personalizzabili in base alle esigenze del target è fondamentale nel settore della mediazione immobiliare. I fattori che interessano i tuoi potenziali clienti dovrebbero essere inclusi tra le opzioni di ricerca o incorporati in una selezione di filtri. Per i clienti del settore immobiliare, variabili come budget, area geografica e servizi sono importanti durante il loro processo di acquisto. Creando pulsanti di ricerca personalizzati di facile utilizzo è possibile offrire agli utenti un modo semplice per individuare l’immobile desiderato.

8. Tagline originali nell’intestazione della home page

Sviluppa una tagline originale da utilizzare nell’intestazione della tua home page, che descriva chi sei, che rilevi quali sono i tuoi servizi di nicchia e che ti promuova in modo unico, come ad esempio: “Il tuo Agente Immobiliare di fiducia a [Area mercato] con X anni di esperienza”.

9. Call to Action (CTA)

Crea una CTA che puoi utilizzare su ogni pagina del tuo sito web. Che sia breve come “Clicca per saperne di più” o più complessa “Pianifica una consulenza di acquisto / vendita gratuita”, rendila visibile all’interno di ogni pagina.

10. Utilizza un catalogo

Un altro consiglio per evitare di sviluppare un pessimo sito web immobiliare è inserire un catalogo, il cuore del sito di un’agenzia immobiliare. Tutto ruota intorno agli immobili che un’agenzia ha nel proprio portfolio. Il catalogo è come un e-commerce, poiché mostra tutte le schede prodotto di ciascuna offerta, ma non ne consente la vendita online.

Il catalogo migliora decisamente la qualità dei contatti. Infatti solo i clienti potenzialmente interessati che hanno visionato l’offerta, accetteranno di fissare un appuntamento con un agente. In questo caso la probabilità di chiudere l’affare sarà molto alta.

11. Sezione “Lavora con noi”

Ti abbiamo già parlato di quanto sia importante costruire un team immobiliare affiatato e performante: se sei alla ricerca di agenti professionisti da inserire nel tuo organico, questa pagina non può mancare nel tuo website. Il personale di un’agenzia immobiliare è essenziale. È il fattore chiave per mantenere un livello di eccellenza nel settore e per avere un filo diretto con i visitatori del sito web, migliorando la loro user experience.

12. Ottimizzazione per i motori di ricerca

Il sito web deve essere ottimizzato in fase di realizzazione, per evitare di ritrovarvi con un sito sul quale avete investito tempo e denaro ma che non è in grado di portarvi dei risultati, con il rischio di doverlo sviluppare per una seconda volta con una web agency più competente allocando ulteriore (e ancora maggiore) budget.

Sarebbe come costruire una casa, pitturarla, arredarla, e pensare alla fine di rifare l’impianto elettrico. L’ottimizzazione del sito web permette anche agli utenti di trovarti immediatamente, avendo una maggiore visibilità.

13. Grafica personalizzata

E’ importante lasciare il segno quando un utente visita il tuo sito web, per avere più chance che si ricordi di te e vi faccia ritorno.

E’ vero… è superficiale giudicare qualcosa solamente dall’aspetto, ma lo facciamo in continuazione in svariati ambiti della nostra vita quotidiana. Quindi, oltre alla quantità e alla qualità delle informazioni, e’ importante che tutti questi contenuti abbiano un design gradevole, ma soprattutto funzionale e semplice. Un buon design viene associato inconsciamente alla professionalità dell’agenzia o gruppo immobiliare che rappresenta.

14. Aggiornamento costante

Se il tuo sito web immobiliare è poco intuitivo, lento e di utilizzo piuttosto macchinoso, ti farà passare la voglia di aggiornare il tuo parco immobili. Quindi l’ideale sarebbe un software fruibile online da qualsiasi postazione Internet, in modo da accedervi da qualsiasi computer collegato alla rete anche quando sei a casa o fuori ufficio, che sia intuitivo, veloce e facile da utilizzare. La tua segretaria deve essere in grado di aggiornarlo, senza dover fare dei corsi di programmazione e web design. In questo modo l’utente risulterà maggiormente attratto dal tuo sito web immobiliare.

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Scopri come funziona

Sito web responsive: l’evoluzione mobile friendly

Un sito web responsive è un website realizzato seguendo tecniche di design responsive che sono in grado di adattare il contenuto sulla base del dispositivo di visualizzazione: avere questo tipo di sito Internet è diventata un’esigenza più che mai indispensabile per qualunque agenzia immobiliare.

Infatti, gli acquirenti di case adottando diversi strumenti per la ricerca di inserzioni. Il passaggio alla ricerca da mobile è sempre più popolare ed adattare il tuo sito web a questi cambiamenti è l’unico modo per stare al passo con il mercato. Certo, avere un website che mostra annunci su un desktop va bene, ma più della metà di tutte le ricerche ora si verificano attraverso un dispositivo mobile, non attraverso un computer.

Può essere difficile capire in che modo questo cambiamento può influire sulla tua attività, quindi esaminiamo alcuni dati raccolti da Google che mostrano come lo user engagement è cambiato con l’avvento dei dispositivi di ricerca mobili:

  • il 77% dei nuovi acquirenti immobiliari utilizza un motore di ricerca mobile all’inizio e durante l’intera ricerca della casa;
  • a causa delle ricerche su dispositivi mobili, il 35% di questi acquirenti cerca online gli annunci di un’agenzia immobiliare, il 28% chiama un’agenzia di intermediazione, il 21% individua un annuncio e il 18% contatta direttamente broker o agenti;
  • è tre volte più probabile che gli utenti da dispositivi mobile, rispetto agli utenti desktop, contattino un professionista del settore immobiliare dopo la ricerca online.

Quindi, non solo devi competere con altri professionisti del settore immobiliare, ora devi anche considerare come il tuo sito web immobiliare si adatti alle varie piattaforme, quanto velocemente si carichi e come le sue funzionalità soddisfino gli utenti.

Ma quali sono i principali vantaggi di avere un sito responsive?

1.Flessibilità

Un sito web responsive rileva automaticamente la risoluzione dello schermo dei visitatori e le dimensioni del browser, regolando gli elementi del sito stesso in base ai dispositivi che si stanno utilizzando.

2. Funzionalità

Solo un design responsive consente di adattare il tuo website immobiliare ai dispositivi mobili senza rinunciare alle funzionalità di un sito Internet classico.

3. Universalità

I siti web e le app per dispositivi mobili devono essere progettati separatamente. Per il design responsivo invece devi progettare il sito solo una volta, risparmiando tempo e denaro.

4. Modernità

Il design responsivo è all’avanguardia ed assicura che il tuo sito web immobiliare sia al passo con i cambiamenti tecnologici negli anni a venire. Inoltre, Google e altri motori di ricerca tendono a premiare i siti Internet che utilizzano tecniche di progettazione web moderne.

Per le agenzie immobiliari cosa comporta avere un sito web responsivo?

Un website responsive:

  • aumenta la generazione di lead, le vendite e le conversioni;
  • fornisce analisi, monitoraggio e report dei dati di navigazione in un unico luogo;
  • diminuisce la difficoltà di gestione dei contenuti in termini di tempo e costi;
  • anticipa la concorrenza.

Per accettare questo cambiamento ed adottare le giuste precauzioni dovresti riflettere su determinati fattori:

 > In che modo il mio sito web non è responsive?

Se la tua visualizzazione mobile è esattamente uguale alla tua visualizzazione desktop ma più piccola, molto probabilmente il tuo sito Internet non si adatta ai dispositivi mobili. La responsività di un sito web determina la fluidità dell’esperienza di navigazione durante la visualizzazione del sito su qualsiasi device.

Inoltre il menu e le varie voci sono diverse sullo schermo per la visualizzazione da mobile, così come lo scorrimento verso l’alto e verso il basso; i pulsanti inoltre sono posizionati in maniera diversa per facilitare il click con le dita anziché con il mouse.

 > Ho già un sito web ed è visualizzabile da mobile. Non è abbastanza?

La risposta è no. E questo è il motivo: non è detto che “visualizzabile da mobile” voglia dire responsive, né tanto meno che abbia una buona UX. Circa un quinto delle ricerche relative alle case avviene da mobile. Considera anche il fatto che il 40% degli utenti abbandona un sito web che impiega più di tre secondi di caricamento ed il fatto che i siti web non responsivi impiegano più tempo a caricarsi sui dispositivi mobili. Inoltre il 79% degli acquirenti che non è soddisfatto dalle prestazioni di un sito web ha meno probabilità di acquistare da quello stesso sito. Per questo non avere un website di tipo responsivo potrebbe causarti un calo notevole di traffico.

 > Mi piacerebbe un sito web responsive, ma ho già un sito che mi piace.

La cosa principale che impedisce ai professionisti del settore immobiliare di passare da un pessimo sito web immobiliare ad uno responsive sono i costi che si devono sostenere. Ma i benefici di un design responsivo superano di gran lunga gli oneri di investimento. La progettazione responsiva si basa su un solo URL e, poiché il codice è coerente su tutti i dispositivi, l’aggiornamento risulta molto più semplice e rapido di quanto tu possa credere.

 > Avere un sito web responsivo può influenzare anche il mio PageRank?

Secondo Quick Sprout, il tempo di caricamento standard di siti web con una buona indicizzazione è di due secondi e Google inserisce nei primi risultati di ricerca solo i siti che vengono caricati entro questo intervallo di tempo.

 > Ma perché dovrei impegnarmi a riprogettare il mio Internet proprio ora?

Il settore immobiliare sta diventando di giorno in giorno sempre più frenetico. Gli acquirenti di case oggi non hanno il tempo di setacciare i siti web che non soddisfano le loro esigenze. La realtà è che avrai bisogno di un sito Internet responsivo, sia in questo momento che in futuro, ma adottarlo già da subito ti aiuterà a migliorare il tuo PageRank e la tua lead conversion. Inoltre, un sito web responsivo si adatterà agli sviluppi tecnologici futuri: anche se verranno immessi sul mercato nuovi telefoni e tablet con dimensioni diverse da quelli attuali, il tuo sito si adatterà a questi cambiamenti in maniera ottimale a prescindere dalla piattaforma di navigazione.

 > In che modo un responsive website può aiutare la mia attività?

Più di due terzi dei potenziali acquirenti di case che utilizzano un dispositivo mobile finiscono per contattare i professionisti del settore immobiliare. Rispondendo ai requisiti dei dispositivi mobili, è possibile quindi generare più lead di qualità ed aumentare anche le vendite. Con i modelli responsivi, puoi garantire una user experience perfetta, livelli di coinvolgimento più elevati e un PageRank più alto.

 > Penso di essere pronto, ma… da dove comincio?

Ci sono una miriade di fornitori là fuori, ma quelli migliori sono quelli che operano attraverso WordPress. WordPress è il sistema di gestione dei contenuti (tecnicamente CMS) più popolare che offre molte possibilità di aggiornamento.

Per Google, che classifica i siti web nei risultati di ricerca anche a seconda della loro responsività, un website per essere considerato responsive deve:

  • avere una dimensione di caratteri adeguata, così da consentire la lettura senza l’utilizzo di zoom su ogni apparecchio mobile;
  • essere progettato in modo che gli elementi cliccabili siano sufficientemente distanziati, al fine di poterli cliccare senza problemi.

Ma non è finita qui, ci sono altre cose a cui pensare quando si crea un layout responsivo. I tre componenti principali di un web design responsive includono:

1. Una griglia fluida

La griglia è un elemento cruciale per la creazione di un layout responsive. I web designer utilizzano le griglie per la creazione di siti web da molto tempo. Tuttavia, in passato, queste griglie erano a larghezza fissa e non si prestavano a supportare un layout fluido.

Una griglia fluida utilizzata per i siti web reattivi garantirà un design flessibile che si adatterà alle diverse larghezze dello schermo.

2. Testo ed immagini flessibili

Il modo di visualizzare il testo varia a seconda del dispositivo su cui un utente sta visualizzando il tuo sito web. Sui website mobile responsive, si può aumentare la dimensione del carattere e l’interlinea per una migliore leggibilità.

Il testo e le immagini flessibili inoltre si adattano alla larghezza del layout, in base alla gerarchia dei contenuti impostata con il CSS (foglio di stile). Ma queste immagini possono essere ridimensionate, ritagliate o eliminate a seconda di quale contenuto è essenziale per l’esperienza mobile.

3. Query multimediali

Le query multimediali rendono flessibile il layout dei siti web responsivi. Le query multimediali specificano il CSS da applicare di conseguenza, in base al punto di interruzione del dispositivo (ad esempio, orientamento verticale di un iPhone o orientamento orizzontale degli iPad, ecc.). Le query multimediali consentono infine di avere più layout per i siti web che utilizzano la stessa pagina web con codice HTML.

Trasformare il tuo sito web immobiliare in uno strumento strategico di lead conversion

Il tuo sito è mobile-friendly?

Avendo letto questo articolo avrai capito perché il design responsivo è importante per gli utenti del tuo sito web immobiliare. Adotta quindi una strategia online che includa un’esperienza ottimizzata per gli utenti da mobile. L’aumento dei dispositivi mobili è solo l’inizio del passaggio ad un utilizzo più conveniente del web.

Considera i vantaggi che il responsive web design può portare alla tua azienda, come un aumento di traffico. Maggiore traffico si traduce in una migliore lead generation, in più conversioni e in maggiori vendite, tre grandi motivi per cui è necessario riprogettare il tuo sito web immobiliare in modo da renderlo adatto alla visualizzazione da mobile!

Attraverso una serie di strumenti progettuali personalizzati, puoi coinvolgere maggiormente, con più efficienza ed efficacia i tuoi potenziali clienti, contribuendo nel contempo sia ad avere lead che a creare credibilità nella tua attività.

Con questa breve guida di web marketing abbiamo voluto farti conoscere le principali attività di SEO per trasformare il tuo pessimo sito web immobiliare in uno strumento strategico di lead conversion. Se ritieni che questo articolo sia stato interessante ti chiediamo di condividerlo attraverso i tuoi social network preferiti e scriverci cosa ne pensi nei commenti qui sotto!

Parla di te. Valorizza le tue competenze, la tua professionalità ed i tuoi successi come Agente Immobiliare. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle migliori strategie per curare il tuo sito web immobiliare? Seguici su Facebook, Twitter LinkedIn.


Condividi questo articolo con i tuoi colleghi per migliorare il tuo lavoro e quello del tuo team.