Parliamo di pubblicità digitale e di quanta incidenza abbia una campagna di sponsorizzazione online sull’andamento di un’azienda immobiliare.

Iniziamo subito col chiederti: sei a conoscenza che il valore del tuo business potrebbe variare in base alla scelta di paid advertising che attui per la tua agenzia immobiliare?

Se la risposta a questa domanda è affermativa, allora complimenti! Fai parte di quella tipologia di agenti immobiliari che hanno già compreso l’importanza di fare paid advertising, quindi non perderti neanche uno dei consigli che troverai in questa guida.

Se la risposta dovesse invece essere negativa e ti senti un imprenditore ancora troppo scettico nei confronti della pubblicità online, ti consigliamo di approfondire tutti i trend che caratterizzano l’advertising immobiliare, e cercare così quello che maggiormente si adatta al tuo business.

Già a partire dal 2019, per toccare il massimo apice nel 2020, lo scenario della pubblicità online ha cambiato volto: una statistica sostiene che la pubblicità digitale sia in crescita positiva del 90%, rispetto al 25% con cui è destinata a crescere su altri canali come televisione e stampa.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!

 

Paid advertising immobiliare: dalla carta al digitale, senza vie di mezzo

E’ stato facilmente dimostrato quanto la pubblicità cartacea sia ormai destinata a scomparire per lasciare spazio sempre di più a quella digitale; Questo cambio di rotta e di esigenze ha senza dubbio colpito la stragrande maggioranza dei business e di aziende, indipendentemente dai settori professionali di riferimento.

Nel caso specifico delle agenzie immobiliari, è stato già provato che fare advertising online porti ad oggi risultati più appaganti in termini di conversioni, nuovi possibili lead e visibilità in generale, rispetto ai risultati ottenuti se si sceglie di sponsorizzare il proprio brand attraverso i metodi più tradizionali di promozione.

Un esempio calzante che potrebbe farti comprendere nel dettaglio cosa si intende con paid advertising immobiliare efficace e soddisfacente, è proprio quello che riguarda l’utilizzo di LinkedIn Ads Immobiliare.

Grazie ad uno strumento come LinkedIn Ads Immobiliare, si può infatti pensare di investire in advertising ed ottenere il giusto ritorno per il proprio brand.

Per quanto riguarda invece tutte le altre possibili strade per investire correttamente in paid advertising immobiliare, parleremo in seguito in maniera specifica e dettagliata per aiutarti e consigliarti. La scelta della tipologia di pubblicità digitale che maggiormente si adatta alle tue esigenze professionali non è da sottovalutare.

Un appunto che ci sentiamo in dovere di fare in merito, è proprio quello di sconsigliarti di utilizzare tutte le piattaforme a disposizione sul web per promuovere il tuo business: sarebbero investimenti a perdere ed ora ti spiegheremo il perché!

Prima di puntare il focus su quali siano le piattaforme e le modalità per fare advertising online, soffermiamoci sui trend per investire correttamente sul web e non rischiare di sbagliare.

Ecco i nuovi trend per investire nel paid advertising immobiliare e fare centro

  1. Video emozionali: uno tra i trend immobiliari che sta andando per la maggiore è senza dubbio quello di realizzare dei veri e propri video emozionali all’interno degli appartamenti che si propongono in vendita o locazione. In questo modo, il paid advertising avrà un riscontro in termini di innovazione e visibilità per la tua agenzia immobiliare;
  2. Identità online (più comunemente chiamata brand building): affidati a professionisti esperti del settore che potranno creare per la tua agenzia immobiliare il giusto mix tra visibilità e focus sui prodotti. In questo modo, i risultati saranno potenzialmente ancora più ampi nel mondo digitale. Ad oggi, per un’azienda, l’identità sul web è fondamentale per ottenere maggiori risultati e raggiungere il maggior numero possibile di lead.
  3. Remarketing: nel settore immobiliare, fare remarketing è senza dubbio un’attività tra le più produttive. E’ chiaro che investire sul remarketing con l’advertising online diventa ancora più esponenzialmente positivo. Perché? Naturalmente perché cercare di arrivare a generare nuovi lead attraverso i contatti che già hanno mostrato interesse per il tuo brand, dovrebbe essere più semplice rispetto al lavoro di generare lead da zero. Motivo per il quale, scegliere di puntare su di un remarketing ben fatto, dovrebbe essere tra le priorità di un agente immobiliare che ha come obiettivo quello di generare nuovi contatti.
  4. Intelligenza artificiale: un dettaglio che si pensa possa diventare imprescindibile nella maggior parte delle aziende immobiliari all’avanguardia, è proprio quello di sfruttare l’AI. Si dice infatti che potranno essere delegate sempre più mansioni alle automazioni, in modo tale che il professionista possa dedicare più tempo e risorse ad altre strategie di sviluppo aziendale.
  5. Un occhio sempre attento alle nuove tipologie di Ads: come già accennato, il progresso non aspetta e tu non dovrai farti cogliere impreparato. Esistono infatti dei progetti interessanti per quanto riguarda il mondo delle Ads. Sul web, sempre più canali sono messi a disposizione per gli imprenditori che vogliano investire in advertising online. Ricorda che una campagna online ben costruita, rimane sempre un investimento in positivo per il tuo business.

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!

 

L’importanza di costruire un’audience coerente con il tuo business

Il paid advertising cambia focus. Anche il digital marketing si evolve a velocità della luce, per cui una strategia che funzionava bene fino a qualche tempo fa, probabilmente oggi non ti farebbe avere gli stessi risultati. Nel caso specifico, parliamo di advertising e quindi dell’importanza delle keywords durante una campagna online: se fino a qualche tempo fa, l’utilizzo delle keywords durante le campagne di sponsorizzazione online era un elemento basilare, ad oggi non è più propriamente così.

Per ottenere dei risultati ancora più produttivi dal paid advertising fatto dalla tua agenzia immobiliare, il focus su cui si dovranno basare le tue campagne sarà l’audience.

Sarà (e già lo è) importantissimo segmentare nel modo giusto il proprio pubblico. In questo caso, trattandosi di possibili utenti interessati al mondo immobiliare, dovrai avere una padronanza completa e maniacale sulla tipologia di utenti potenzialmente interessati al tuo business.

Per migliorare questo aspetto legato proprio alla targetizzazione del cliente, le piattaforme di advertising ti aiutano notevolmente. La maggior parte di esse, infatti, in fase di costruzione di campagna ti dà la possibilità di definire in maniera specifica a chi ci si vuole rivolgere.

Per riuscire ad ottenere risultati positivi attraverso le sponsorizzazioni online, seguendo il metodo della segmentazione, dovrai quindi da ora in poi analizzare attentamente i dati, il traffico, le interazioni, per costruire un vero e proprio identikit relativo alla potenziale audience realmente interessata.

Del resto, ciò su cui dovrai puntare sarà senza dubbio la professionalità sul servizio offerto e la qualità del prodotto che la tua agenzia immobiliare sta promuovendo online.

Studia e crea in questa nuova ottica le tue campagne di sponsorizzazione online, e diventeranno un must che porterà il tuo business a risultati incredibili.

E’ stato testato infatti che avere un’audience realmente interessata al brand e quindi ben costruita, possa portare notevoli ritorni per l’azienda, molto più di quanto ormai non facciano le keywords durante una sponsorizzazione online attiva.

Seguendo questo suggerimento, potrai infatti riuscire ad identificare il pubblico al quale si stanno rivolgendo le tue campagne: e visto che sei un professionista del settore, saprai che questo risultato è il sogno di ogni imprenditore.

Quali sono le piattaforme sulle quali conviene investire?

Come già accennato, ogni tipologia di business necessita di un’accurata analisi prima di studiare quali siano le migliori strategie di marketing da attuare; è di facile intuizione comprendere che vista la mole di possibilità che ad oggi il web offre, sarebbe controproducente per un brand, essere “ovunque”.

Come fare quindi a capire qual è la migliore fonte di digital advertising per la tua agenzia immobiliare?

Innanzitutto, per comprendere dove si vuole puntare, bisognerà capire da dove si stia partendo.

Sarà necessario quindi che tu, insieme al tuo team marketing, vi soffermiate per fare il punto della situazione e definire in maniera chiara gli aspetti imprescindibili, prima di dare il via a qualsiasi tipologia di sponsorizzazione online.

Un paio di spunti da cui si potrebbe partire, sono proprio queste riflessioni:

  • Quali sono gli obiettivi in termini di risultati che voglio ottenere da questa sponsorizzazione?
  • Chi è la mia buyer persona, a chi sto parlando?

Seguendo queste due semplici domande, sarà già più semplice definire ed improntare una strategia relativa a quella singola campagna di advertising, conscio di quale sia il potenziale risultato finale.

Qualora però, in fase di brainstorming, non si dovesse riuscire a dare delle risposte concrete alle domande sopra suggerite, allora il nostro consiglio è quello di bloccare l’idea di fare paid advertising sin dall’inizio. Rischieresti così, non avendo ben chiari gli obiettivi, di sprecare solo denaro e tempo senza ottenere risultati concreti.

Attenzione però: questo consiglio non dovrà significare che per la tua agenzia immobiliare non serva investire in digital advertising, anzi. Vorrà dire che dovrai studiare più attentamente la situazione per trovare la migliore strategia e fare del web un tuo punto di forza.

Quante sono le tipologie di advertising disponibili?

Parlando in termini più ampi di digital marketing traslato al business immobiliare, le tipologie di advertising online che si potrebbero adattare e sfruttare sono principalmente quattro:

  1. Email advertising
  2. Classified advertising
  3. Display advertising
  4. Search advertising

Vediamole ora singolarmente nel dettaglio:

  • Email advertising: a questa categoria appartengono tutte quelle email inviate in maniera massiva (stiamo parlando di newsletter) in cui l’unico scopo del mittente è quello pubblicitario. Per quanto riguarda le agenzie immobiliari, come modello di business nello specifico, questa tipologia di advertising risulta essere estremamente produttiva e soddisfacente. Il messaggio arriva in maniera diretta ad un possibile lead, il quale quasi sicuramente avrà esigenze immobiliari di vendita, acquisto o investimento.
  • Classified advertising: con questo tipo di pubblicità si intendono tutti quegli spazi dedicati alla promozione di un prodotto, acquistati dalle aziende per avere una maggiore visibilità sui siti web dedicati proprio agli acquisti online. Un’agenzia immobiliare in questo caso, potrebbe pensare di acquisire uno spazio pubblicitario da dedicare all’immobile del mese oppure un banner che sponsorizzi direttamente il proprio marchio.
  • Display advertising: è una tipologia di adv interessante, molto utile per chi, navigando da mobile, si imbatte nelle tue sponsorizzazioni. Il display advertising è infatti una delle prime forme di pubblicità online che abbia portato risultati concreti agli imprenditori digitali. Seppur integrati con altri concetti di pubblicità online, i banner ed i pop-up riescono ancora oggi a fare il loro dovere promozionale.
  • Search advertising: questa modalità di fare pubblicità è al secondo posto per importanza, seconda solo al display advertising; Scegliere questa tipologia di adv prevede infatti una strategia mirata alla visibilità in quanto la tua agenzia immobiliare acquisterà maggiore visibilità sui motori di ricerca ed aumenterà esponenzialmente la possibilità che un cliente clicchi sul tuo sito web prima di farlo su quello del competitor di turno.

Investire in paid advertising conviene davvero?

Se sei arrivato a questo punto e ti starai anche chiedendo se investire denaro ed energie in paid advertising sia o meno una scelta conveniente per il tuo business immobiliare, non preoccuparti: è tutto normale.

Sono in tantissimi gli imprenditori scettici che credono ancora di poter sfruttare i canali tradizionali ed ottenere risultati soddisfacenti lasciando da parte il mondo del digital.

Il trucco sta proprio nel provare a cambiare la mentalità di approccio al business stesso: se ci si distacca per un istante dalle abitudini professionali che caratterizzano la routine quotidiana e si prova ad investire in qualcosa di nuovo, vedere con i propri occhi il cambiamento sarà bellissimo.

Secondo un’interessante ricerca condotta da Harvard riguardante proprio il mondo della pubblicità online, fare paid advertising conviene molto di più alle PMI rispetto che ai colossi di settore.

Il motivo? Naturalmente è tutto basato sulla visibilità aziendale ottenuta. Una PMI ha certamente bisogno di farsi conoscere e di trovare la propria fetta di mercato nell’enorme torta di possibili clienti. Molto più di quanto non ne abbia bisogno un colosso di fama mondiale, è chiaro.

Ecco che allora, grazie al digital advertising, si riescono ad ottenere risultati interessanti che toccano diversi punti di focus per un business:

  • maggiori visite al website;
  • più contatti da parte di clienti interessati;
  • più condivisioni online da parte di utenti che imparano a conoscere il marchio;
  • maggior numero di appuntamenti fissati.

Nel caso specifico delle agenzie immobiliari, scegliere di puntare sulla pubblicità digitale potrebbe rivelarsi una piacevole e produttiva scoperta.

Basti pensare che per quanto riguarda in particolare il business immobiliare, tutto parte comunque sempre da Internet.

Il web è infatti il primo luogo dove i potenziali clienti si interfacciano con la tua agenzia immobiliare. Non credi che se vedessero già delle sponsorizzazioni del tuo marchio online, arriverebbero più consci e preparati? Noi crediamo di sì.

La fiducia nei confronti di un determinato marchio, porta il cliente ad approcciarsi in maniera più aperta e positiva ad esso; questo dato non è da sottovalutare in un’era in cui tutti siamo costantemente bombardati da una miriade di possibilità e servizi messi a nostra disposizione online ed offline.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

 

Paid advertising immobiliare e social network

Fino ad ora abbiamo scelto di focalizzare gli spunti circa la pubblicità online, parlando esclusivamente delle modalità tecniche per realizzare campagne di sponsorizzazione.

E’ arrivato però il momento di menzionare un aspetto altrettanto importante: i social network. Per quanto siano piattaforme in continua evoluzione e cambiamento, sfruttare i social per sponsorizzare il proprio brand non è per niente sbagliato.

Fermo restando che dovranno rimanere ben saldi i presupposti sopra elencati in quanto a target, audience e prodotto, alcuni dei social network si sono rivelati interessanti luoghi nei quali poter vendere un servizio/prodotto o semplicemente creare curiosità nel cliente.

Se hai un’agenzia immobiliare, saprai certamente che la multicanalità di comunicazione è fondamentale. Per costruire un piano marketing efficace e produttivo, sarà indispensabile agire su più fronti. Facciamo un esempio pratico.

Non potrai sperare di ottenere i risultati prestabiliti qualora tu scegliessi di limitare le promozioni attive solo ed unicamente ad un canale del web.

Il tuo website dovrà essere adeguatamente indicizzato, le sponsorizzate dovranno girare online ed essere sotto gli occhi di tutti, i canali social ben curati e chiari. Insomma, non dovrai farti cogliere impreparato dall’utente che si aggira per il web cercando proprio ciò che tu hai da offrirgli.

Per quanto riguarda i social network nello specifico, quelli che saranno certamente più idonei alle tue sponsorizzazioni, sono LinkedIn, Facebook e da qualche tempo, visti gli interessanti aggiornamenti, anche Instagram.

Hai deciso che è arrivato finalmente il momento di investire in paid advertising immobiliare? Non te ne pentirai

Differenziati dai competitor, sii al passo con i tempi. Scegliere di essere presenti (nel modo corretto) sul web, non potrà che portare vantaggi alla tua agenzia immobiliare.

Chi sceglie di investire in paid advertising immobiliare, difficilmente torna indietro sui propri passi. Almeno che tu non abbia scelto il professionista sbagliato a cui affidare il marketing della tua azienda, sarai certamente soddisfatto di aver investito in advertising online.

Che la tua azienda si trovi geograficamente in una piccola realtà di provincia oppure in un grosso centro urbano, questo al web non interessa. Ricorda che grazie al World Wide Web si può arrivare ovunque ed ottenere risultati incredibili.

Investire in paid advertising immobiliare darà senza ombra di dubbio alla tua agenzia, quella marcia in più che forse tu stesso da tempo stavi cercando di individuare.

Come avrai avuto modo di leggere, le modalità e le scelte per fare della buona pubblicità digitale, sono davvero tantissime.

Noi abbiamo preferito elencare quali possano essere i migliori canali di promozione online per un business immobiliare.

Il consiglio principale resta quello di affidarti, almeno inizialmente, ad esperti consulenti di digital marketing immobiliare che possano aiutarti a studiare la situazione e definire con chiarezza quali sono i punti su cui bisogna agire per migliorare.

Diversamente, da autodidatta del settore, dovrai mettere in conto la possibilità di fare scelte sbagliate, non immediatamente produttive e magari migliorare man mano con la strategia da attuare.

Qualora tu, incuriosito dall’argomento, volessi approfondire in maniera più tecnica e dettagliata l’aspetto legato ai singoli canali disponibili su cui fare promozione sul web, ti invitiamo a leggere la nostra guida di web advertising immobiliare, che certamente riuscirà a dissolvere molti dei tuoi dubbi e perplessità a riguardo.

Noi, nel frattempo, ci auguriamo che dopo aver letto i nostri consigli, tu possa correre ad elaborare la migliore strategia di marketing per il tuo business immobiliare, investendo in paid advertising nel modo più corretto e riuscendo a fare davvero centro.

Come scegliere qual è la migliore strategia per potenziare un business immobiliare?

  • Definire obiettivi chiari ed attuabili
  • Avere una piena consapevolezza di quali sono gli strumenti da poter utilizzare

Il paid advertising risulta essere certamente uno strumento da non sottovalutare per le PMI in quanto è chiaro che sono proprio loro ad averne più bisogno in termini di visibilità e lead generation.

Pensa alla tua agenzia immobiliare: credi che investire in paid advertising possa portare dei benefici concreti? Noi pensiamo proprio di sì.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!