Partiamo dalle basi: cosa si intende per SEO e per quale motivo interessa così tanto anche il settore immobiliare, non limitandosi solo ed unicamente al marketing digitale? In questa guida troverai tutti i consigli utili per aumentare la visibilità della tua agenzia immobiliare sul web e non perderai neanche uno dei nuovi trend di SEO immobiliare 2020.

Stai pensando di aver trovato finalmente la guida giusta per sciogliere i tuoi dubbi? Hai assolutamente ragione! Curando la parte relativa alla SEO immobiliare, il tuo business potrebbe trovare giovamento e maggiore visibilità sul web.

C’è da ammettere che il trend iniziata certamente anche prima del 2019 ed infatti abbiamo già affrontato più volte l’argomento “tendenze di SEO” nel blog di WeAgentz, ma è ormai acclarato che nel 2020, quella relativa all’importanza della presenza online per ogni tipologia di azienda, sarà ormai realtà quotidiana.

Se sei un agente immobiliare, saprai bene che per concludere una trattativa non basterà certamente il lavoro “vecchio stampo” a cui si è stati abituati fino ad ora. Non è un caso infatti, che il marketing digitale ed il settore immobiliare vadano ormai a braccetto. Sono due mondi che possono diventare complementari e, alcuni agenti immobiliari, questo lo hanno già intuito da tempo.

Per riuscire nell’intento di raccogliere un’ampia ed adeguata fetta di mercato, dovrai per forza di cose confrontarti con la realtà attuale e rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità del web. Il mondo del World Wide Web è ad oggi uno strumento potenzialmente di grande impatto per aumentare il volume dei tuoi affari immobiliari e quindi concludere più trattative. Il segreto? E’ quello di conoscerlo in ogni sua sfaccettatura.

Ecco il motivo per il quale in questa guida ti sveleremo quali sono le migliori strategie da utilizzare per curare al meglio la tua SEO immobiliare e soprattutto quali saranno i trend di SEO immobiliare nell’ormai vicinissimo 2020.

Tra le tantissime attività che dovrai svolgere per riuscire a dare il giusto valore alla parte relativa all’immagine online della tua agenzia, ci sarà quella legata all’ottimizzazione SEO, applicata ovviamente in modo specifico al settore immobiliare. Sei pronto? Iniziamo!

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!

 

Il mondo del web e con esso naturalmente anche quello del digital marketing, hanno aperto le porte a scenari nuovi e potenzialmente positivi per il ogni modello di business. Perché non imparare a conoscerli ed utilizzarli per aumentare il potenziale volume di affari della tua attività imprenditoriale? In tal senso, i nuovi trend SEO immobiliare 2020 potrebbero essere per te di rilevante importanza.

Non solo unicamente per questo, ma anche per tanti altri motivi che ti spiegheremo più avanti, sarà fondamentale per la buona riuscita della visibilità della tua agenzia immobiliare sul web, oppure per il mantenimento del tuo posizionamento online, che tu abbia una completa percezione tutti i nuovi trend di SEO immobiliare 2020. Prima di elencare quali sono nel concreto i nuovi trend e le strategie per non rimanere indietro, cerchiamo però di analizzare cos’è nello specifico la SEO e perché la riteniamo fondamentale.

 

Trend SEO: una continua evoluzione che necessita di un costante aggiornamento

Cos’è la SEO? Per SEO, in maniera ampia e non settoriale, si intende l’ottimizzazione massima sui motori di ricerca come Google, Bing, ecc… di un determinato sito web, o di un qualsiasi contenuto pubblicato online. Naturalmente, trattandosi di un mondo in continua evoluzione, anche i parametri della SEO cambiano a velocità della luce. Per essere assolutamente certo che il tuo sito web rispetti i trend di SEO e sia quindi sia ben posizionato, dovrai tenere a mente degli accorgimenti tecnici che ti suggeriamo in questa guida pratica.

In realtà, la SEO, acronimo di “Search Engine Optimization”, racchiude tutti quegli accorgimenti tecnici necessari certamente all’ottimizzazione di un sito web, ma con l’unico scopo di portare quanto più traffico organico a quei contenuti. Cosa comporta avere un gran afflusso di traffico organico sul sito web della tua agenzia immobiliare? E’ facilmente intuibile che se il lavoro sulla SEO è stato bene eseguito, il tuo sito web verrà premiato dai motori di ricerca e quindi scalerà le sue posizioni nella SERP, aumentando così le possibilità di avere una maggiore visibilità e di conseguenza maggiori conversioni e quindi vendite.

Proprio per cercare di non rimanere indietro gestendo website non indicizzati e poco visibili, gli esperti in digital marketing studiano e monitorano costantemente l’andamento dei motori di ricerca e quello che si premia rispetto a ciò che si penalizza.

 

SEO immobiliare: cos’è e a cosa serve

In cosa differisce invece il concetto di SEO immobiliare? Naturalmente, trattandosi di un aspetto prettamente legato al contenuto, è chiaro che esistano dei consigli pratici che interessano il mondo immobiliare per portare il sito web della tua agenzia ad un’ottimizzazione massima sui motori di ricerca ed ottenere traffico organico di utenti interessati all’argomento trattato.

Per ottenere maggiore traffico organico e curare quindi l’aspetto legato all’identità online della tua agenzia immobiliare, servirà un lavoro di SEO mirato a quella particolare categoria merceologica, in questo caso appunto, il settore delle compravendite immobiliari, o del property finding, o alle aste giudiziarie immobiliari.

E’ bene sottolineare che lavorare sulla SEO di un progetto digitale è un impegno che richiede tempo e tanta pazienza. Trattandosi di risultati reali e di traffico organico, la crescita in tal senso dovrà avvenire per forza di cose in maniera lenta e graduale. Diffida dunque da chiunque ti dica che si possa lavorare bene sulla SEO e sperare di ottenere risultati immediati: sarebbero in ogni caso traguardi momentanei e non a lungo termine.

I nuovi trend di SEO immobiliare 2020, in questo caso, vengono incontro alle esigenze dei professionisti, aiutando così gli esperti a tirare le fila riguardo gli aspetti su cui bisogna puntare e quelli che invece si possono tralasciare o modificare rispetto al passato. Sei pronto a prendere nota? Ecco i nuovi trend SEO immobiliare da tenere a mente per migliorare il tuo business da ora fino ai prossimi mesi.

 

Ecco 3 consigli utili per aumentare il traffico organico sul tuo sito web immobiliare grazie alla SEO

  1. Sfrutta il canale dell’inbound marketing per attirare nuovi clienti: sarà necessario ricercare ed utilizzare parole chiave correlate all’argomento ed avere la pazienza necessaria di aspettare che le correlate da te individuate, portino i giusti risultati. Spieghiamoci meglio: le parole chiave maggiormente ricercate, sono anche quelle più competitive oltre ad essere quelle più costose; saranno le stesse che ti penalizzeranno perché ti faranno entrare in una grandissima bolla di contenuti che puntano tutti sulla stessa parola chiave e con buone possibilità, il tuo non avrà grande visibilità. Per eseguire un buon lavoro di SEO immobiliare, dovrai utilizzare delle keyword che abbiano un modello di ricerca simile a quelle principali, ma che siano meno utilizzate da altri utenti. Seguendo questo schema, potrai infatti curare il content marketing del tuo blog immobiliare, cercando di posizionarti bene con quelle nuove parole chiave e, con buone possibilità, attirerai lettori realmente interessati all’argomento in questione.
  2. Dai importanza al tuo brand: impara ad utilizzare la forza del tuo brand per farti notare dai motori di ricerca. Statisticamente Google apprezza e dà valore ai website che hanno una rilevanza di ranking, in quanto hanno ricevuto l’approvazione da parte del pubblico. Per rendere questo parametro accattivante, sarà necessario sapersi distinguere compiendo azioni coraggiose ma che potrebbero colpire nel segno. In realtà non esiste una formula magica per adempiere a questa tecnica, ma ci si può provare e spesso riuscire, con una buona dose di coraggio aziendale. Per ottenere risultati considerevoli, sarà quindi imprescindibile compiere passi diversi da quelli della concorrenza: distinguiti e di certo il web lo apprezzerà. Alcuni consigli in merito, potrebbero essere quello di aiutare realmente il potenziale utente risolvendo un problema, quello di creare contenuti di qualità che siano diversi dai soliti visti e rivisti, oppure rispondere in tempi celeri alle richieste dei potenziali acquirenti.
  3. Aumenta la popolarità del tuo website immobiliare attuando una buona strategia di link building: puntare sul link building ben costruito è una tra le tecniche SEO che da sempre ha generato grandi risultati. Ad oggi però, fare link building per come siamo stati abituati, non ha più molto senso. Questo perché il web è diventata una scatola troppo piena di contenuti, abbassando così di netto il livello della qualità. Per provare a dare popolarità al tuo sito web immobiliare, potresti studiare qualcosa di creativo che consenta l’attuazione di una strategia di link building innovativa.

 

Trend di SEO immobiliare 2020: ecco tutto quello che devi sapere

Entriamo nel vivo dell’argomento di questa guida dedicata ai professionisti abilitati del settore immobiliare: nei prossimi paragrafi analizzeremo tutti i trend di SEO immobiliare che caratterizzeranno il nuovo anno. In questo caso, iniziare a mettere in pratica alcuni dei consigli che ti suggeriamo, fidati, non sarà una mossa sbagliata.

 

1. La ricerca sul web cambia modalità: da quella scritta a quella vocale

Una recente statistica ha preannunciato che nel 2020, circa il 30% delle ricerche rivolte al web saranno effettuate attraverso la voce e non più digitando manualmente le parole su di una tastiera.

L’esponenziale crescita della ricerca vocale sta cambiando notevolmente anche molti parametri legati alla SEO; la statistica in questione, pubblicata da E-Consultancy, ha identificato ed analizzato una rivoluzione già in atto nel mondo del web che avrà il suo picco massimo appunto nel 2020.

In tal senso, moltissimi dei parametri legati alla SEO per come la si intende in maniera tradizionale, vengono meno. Stai tranquillo però: esistono dei consigli utili per aggiornarsi a questa nuova modalità di ricerca e non perdere neanche un possibile acquirente.

Riuscire a farsi trovare dai motori di ricerca e di conseguenza dagli utenti interessati attraverso la modalità della ricerca vocale, cambia completamente il modo di fare SEO e, chiaramente, solo i brand che riusciranno in questo intento evolutivo, saranno quelli che otterranno più risultati in futuro.

Facciamo un esempio pratico: sfruttando strumenti come Siri o Google Assistant, l’utente formulerà la propria ricerca in modo che l’intelligenza artificiale a cui sta facendo riferimento la possa recepire e soddisfare. Il modo in cui un utente comunica chiedendo un’informazione usando la propria voce è certamente differente rispetto a quando si digita la stessa identica richiesta su tastiera.

Comprenderai bene, dunque, quanto tutto cambia rapidamente. Un consiglio per riuscire ad ottimizzare il sito web della tua agenzia immobiliare in modo tale che possa essere visibile anche come risposta a ricerche vocali è senza dubbio quello di decifrare il cambiamento della modalità di comunicazione.

 

Trend SEO immobiliare e ricerca vocale: ecco quali accorgimenti attuare

Come sarà possibile portare a vantaggio del tuo website la rivoluzione nel campo della ricerca vocale sul web? Ecco dei pratici consigli per riuscire a comparire tra i risultati realmente consultabili con la ricerca vocale.

  • Idealizza un dialogo-tipo: prova quindi a concentrati sulle possibili domande che un utente potrebbe fare alla sua intelligenza artificiale: come risponderebbe il tuo website? Il nuovo trend da seguire in questo caso, è proprio la logica di dialogo; a domanda, segue una risposta come se si stesse chiacchierando tra amici.
  • Velocità: Google premia la velocità, i siti web pescati come esiti di ricerche vocali da parte degli utenti, sono proprio quei siti ottimizzati che caricano velocemente le informazioni. In questo senso, dovrai quindi assicurarti che il sito web della tua agenzia immobiliare risponda a dei criteri specifici come per esempio: file compressi, immagini ottimizzate, tempi di risposta dal server molto brevi e funzionalità massima da mobile.
  • Curare gli snippet: entrare negli snippet è un’accortezza che potrebbe in realtà portare grandi risultati. Il riquadro dello snippet è infatti composto da un riassunto della risposta alla ricerca vocale estratto dalla pagina web in questione: nel riquadro dello snippet si trovano anche il link che rimanda alla pagina, il titolo e l’URL.
    Google mostrerà esclusivamente gli snippet che risponderanno in maniera esaustiva alla ricerca dell’utente: uno snippet preso in massima considerazione dai motori di ricerca, è certamente composto da un testo realizzato con un numero di parole che va dalle 40 alle 60.

 

2. Interazione tra i brand e gli utenti attraverso i contenuti video

Prima che i social network prendessero il sopravvento, pensare di poter ottimizzare il lavoro di un contenuto online attraverso i video, era un pensiero lontanissimo.

Ad oggi invece, lo strumento dei video live rientra a pieno titolo nell’elenco dei consigli da attuare per ottimizzare il proprio website passando attraverso i social network. Stiamo dunque parlando a tutti gli effetti di strategie di social media marketing.

Il video marketing sta prendendo sempre più piede e sono tantissime le aziende che lo scelgono per riuscire a creare quelle giuste interazioni con i potenziali acquirenti, che dimostrano ogni giorno di più di apprezzare tantissimo questo strumento.

Soprattutto per quanto riguarda il mondo immobiliare, pensare di utilizzare i live video per generare più traffico o semplicemente attirare un maggior numero di utenti verso il nostro servizio o prodotto, è senza dubbio una scelta consigliata.

Il settore legato agli immobili si sposa alla perfezione con questa modalità: potrai quindi distinguerti, offrire un servizio innovativo e puntare sull’interazione per creare movimento online.

Cisco sostiene che, nel 2021, i contenuti video rappresenteranno circa l’80% del traffico online. Sarà forse il caso di essere dei precursori, prima che sia troppo tardi?

Contenuti video e SEO immobiliare: come interagiscono tra loro

Sembrerebbe quasi scontato sottolinearlo, ma forse non lo è: in termini di SEO e quindi per riuscire ad essere ben visibili sui motori di ricerca, inglobare al tuo sito web dei contenuti video (di qualità) potrebbe rivelarsi estremamente interessante, scopriamo il perché.

  1. Canale YouTube: è stato recentemente dimostrato che la piattaforma video YouTube è ad oggi due volte più popolare rispetto al motore di ricerca Bing. Per questo motivo, essere presenti su YouTube potrebbe portare notevoli vantaggi alla tua agenzia immobiliare. In costante crescita, gli utenti spendono circa il 60% di tempo in più rispetto allo scorso anno per consultare materiale video sul web. Oltre ad ottenere quindi una buona visibilità per gli utenti, potrai essere notato da Google che premia i contenuti che contengono materiale video, aumentando così la tua notorietà sul web
  2. Associare contenuti video ai testi del tuo blog: è stato recentemente dimostrato che gli utenti del web, sempre più pigri e stanchi di leggere, preferiscono associare ad una lettura di qualità, dei contenuti video che siano coinvolgenti ed informativi allo stesso tempo. In questo modo, si stancheranno meno ed avranno una permanenza maggiore sul tuo website

 

3. Come comprendere a pieno le intenzioni dei potenziali acquirenti

Un elemento fondamentale che non potrai permetterti di sottovalutare, è quello di riuscire a comprendere in pieno quali siano le intenzioni del tuo potenziale pubblico. Solo così, potrai ottimizzare i contenuti, sperare di soddisfare un gran numero di richieste ed ottenere più clienti interessati ai tuoi contenuti.

Sul web, gli utenti attivi nelle ricerche si possono suddividere in quattro diverse tipologie, che cambiano in base ai loro intenti:

  • Intento informativo: naturalmente si tratterà di utenti che cercando informazioni precise (cosa serve per… ect…);
  • Intento di navigazione: sono utenti che ricercano nello specifico un contenuto online;
  • Intento transazionale: nel marketing si definirebbero utenti caldi, quelli cioè che sono già prossimi ad acquistare;
  • Intento commerciale: utenti che utilizzano il web per fare ricerche di mercato o statistiche;

Ad oggi, l’algoritmo dei motori di ricerca è in grado di identificare questi intenti per proporre poi agli utenti prodotti o servizi simili in base ai loro interessi.

Intento degli utenti e SEO: ecco come fare un’ottimizzazione a regola d’arte

Cosa può fare invece il tuo web site per riuscire a produrre i migliori risultati online che soddisfino quanti più intenti possibili? In questo caso, sarà necessario prendere degli accorgimenti per curare la SEO e non perderti così neanche un potenziale acquirente interessato.

Esistono dei fattori da analizzare per capire se il tuo sito web stia soddisfando a pieno l’intento dei potenziali acquirenti, oppure se saranno loro stessi a tornare indietro sulla SERP e scegliere un altro risultato.

Quanto tempo trascorre un utente sulla tua pagina web? Se si verifica un elevato tasso di rimbalzo oppure un tempo medio di permanenza minimo, vorrà dire che l’utente non sta trovando le risposte alla sua ricerca e che quindi il tuo sito web non è ancora in grado di soddisfare quanti più intenti possibile.

Come migliorare questo aspetto ed evitare che l’utente migri verso la concorrenza? Sarà necessario senza dubbio migliorare l’usabilità del tuo sito web. Per scoprire come ottimizzare al meglio questo aspetto, potresti cliccare su Usability.gov e farti un’idea chiara di usabilità migliorata.

Qualora, invece, il tuo website comparisse nella SERP senza però ottenere un numero di click soddisfacente, vorrà dire che dovresti intervenire in ottica SEO per rendere più accattivanti le intestazioni e la meta descrizione; in questo modo, aumenterai la possibilità di colpire l’intento di quel potenziale cliente che leggendo un titolo allettante, potrebbe decidere di cliccare proprio sul tuo sito web.

4. Ottimizzazione SEO e facilità di navigazione da mobile

Uno degli elementi più apprezzati dai motori di ricerca per dare visibilità ad un contenuto online, è senza dubbio quello relativo alla facilità o meno di navigare da mobile da parte degli utenti.

Questo dato è stato esaminato in risposta alle esigenze di un maggior numero di clienti, che dimostra di aver abbandonato la navigazione da desktop per dedicarsi completamente a quella da mobile.

Google infatti, prima di decidere come posizionare il tuo contenuto sulla propria SERP, analizza come il sito web risponde alla navigazione da mobile. Cosa succede se il sito non risulta ottimizzato al massimo per la visibilità e la navigazione da dispositivi mobili?

Succede che i motori di ricerca faranno retrocedere il website sulla SERP, facendogli perdere visibilità e quindi la possibilità di aumentare il proprio traffico organico. In buona sostanza, se non hai un sito Internet “mobile-friendly”, faticherai ad ottenere i risultati sperati. Ne abbiamo parlato in maniera più che esaustiva in un contenuto dedicato sul blog di WeAgentz, nel quale l’assenza di questa caratteristica è un chiaro sintomo che il tuo sia un pessimo sito web immobiliare.

Esiste però, anche il questo caso, il modo di ottimizzare il contenuto seguendo dei consigli pratici che Google apprezzerà senza dubbio.

Ottimizzare in ottica SEO un sito web per mobile richiede degli accorgimenti specifici:
  • Il sito web in questione dovrà mantenere invariata la sua usabilità in entrambe le versioni. E’ stato infatti statisticamente dimostrato che se un sito web da mobile risulta non facilmente consultabile, l’utente sceglierà immediatamente un’altra risorsa del web da cui attingere informazioni.
  • Il contenuto pubblicato sul sito web della tua agenzia immobiliare, dovrà essere il medesimo.
  • In un’ultima analisi, il titolo e le descrizioni delle singole sezioni, dovranno essere anch’esse le stesse.

Oltre alla penalizzazione da parte dei motori di ricerca, avere un sito web di difficile navigazione da mobile, penalizza la tua stessa agenzia immobilaire in quanto il potenziale cliente, magari anche infastidito dalle difficoltà incontrate, abbandonerà la tua pagina e migrerà altrove.

Un ultimo consiglio utile che possiamo darti per farti avere un’analisi dettagliata in merito allo stato del tuo sito web immobiliare, è quello di consultare un pratico strumento offerto da Google che in pochi e semplici passi, analizza l’ottimizzazione del tuo website.

 

Tutto quello che dovevi sapere (e molto altro) sui trend di SEO immobiliare del 2020

In questa guida abbiamo voluto mettere nero su bianco quali fossero gli elementi su cui puntare per organizzare e gestire un lavoro ben fatto, curando appunto la parte relativa all’ottimizzazione SEO del tuo volto online.

Se fino a prima di leggere i nostri consigli credevi fosse un gioco da ragazzi, siamo felici di averti fatto ricredere. Il mondo del web può rivelarsi per un’azienda un bellissimo plus, ma necessita senza dubbio di competenze mirate e specifiche per ottenere risultati potenzialmente raggiungibili.

Cosa fare allora in questi casi? Sicuramente, se sei un agente immobiliare volto al cambiamento ed all’innovazione, non potrai che darci ragione: il web ha reso ogni tipologia di business potenzialmente molto più produttiva e soddisfacente.

Come per tutti i settori però, per raggiungere risultati di eccellenza, bisognerà rivolgersi ad esperti e professionisti che conoscono nel dettaglio qual è la migliore strategia da attuare.

Unendo quindi le forze di chi fa parte internamente di una realtà aziendale del settore immobiliare e ne conosce ogni sfaccettatura, a chi viene chiamato in causa per accelerare un determinato processo, si può pensare di essere sulla strada giusta, quella cioè del successo imprenditoriale legato al mondo del web.

Il mondo di Internet premia chi si adatta al cambiamento: chi sceglie invece di rimanere ancorato a vecchie abitudini lavorative, rischierà di non avere le giuste soddisfazioni che invece il web, se ben utilizzato, potrebbe dare.

Se hai un’agenzia immobiliare e ti sei già accorto della rivoluzione in atto, allora non possiamo che augurarti di compiere imprese eccezionali. Qualora invece tu sia un professionista del settore immobiliare che non sta percependo il cambiamento, ti consigliamo allora di continuare a leggere e seguire le nostre guide pratiche per non perderti neanche uno dei consigli tecnici per riuscire così ad inglobare il mondo del digital marketing all’ambito immobiliare di cui sarai certamente un esperto. Non te ne pentirai.

Parla di te e valorizza le tue competenze. Crea il tuo Profilo Agente su WeAgentz!

Iscriviti ora

Vuoi aumentare il numero di clienti della tua agenzia immobiliare e ti serve una mano?

Clicca qui!